Idles – Tangk / La recensione

Idles Tangk copertina

 

Dopo aver riportato il post-punk al centro dell’attenzione mondiale in ambito rock con i primi album, gli Idles avevano cominciato a distaccarsi dal genere con il loro album Crawler (2021), che adottava un approccio decisamente più sperimentale, a tratti quasi da art rock. E in questo sono stati ben presto seguiti da molti altri gruppi che si erano accodati al successo del post-punk, i quali hanno cominciato a inserire archi, pianoforti e ritmi più lenti per ampliare il proprio spettro di sound (pensiamo agli Squid, agli Shame, ai Fontaines D.C. fra gli altri).

Era legittimo chiedersi su che sentieri volessero dirigersi gli Idles con il loro nuovo disco, Tangk. La risposta è che la band sembra essersi per il momento assestata confortevolmente sul cuscino messo sul divano con Crawler: il nuovo lavoro prosegue infatti quella ricerca sonora a metà fra gli echi post-punk di gioventù e le nuove sperimentazioni più compassate, artistiche e laterali.

Ritroviamo brani che assomigliano abbastanza a quanto si era sentito sui primi dischi, con lo pseudo-post-punk di pezzi come Gift Horse, Dancer, Hall & Oates e Gratitude -e in parte anche di Jungle- ma allo stesso tempo ci sono pezzi quasi trip hop come Pop Pop Pop, uno struggente lento al pianoforte (A Gospel), un’intro e un’outro sperimentali e atmosferiche, pezzi rock sospesi fra chitarre anni ’60 e singer/songwriter americani (Roy).

La sensazione è che Tangk sia un disco un po’ complesso che andrà valutato e rivalutato nel tempo: l’impressione di primo acchito, dopo appena una settimana di ascolti, è che sia un bel disco, capace di sfidare la prova del tempo ma forse non travolgente e immediatamente memorabile come Joy as an Act of Resistance. Se ce lo richiedete fra cinque o dieci anni magari potremmo dirvi che si tratta del capolavoro assoluto degli Idles. Ci risentiamo fra qualche anno?

Ricordiamo che gli Idles saranno in Italia il 5 marzo all’Alcatraz di Milano per un concerto già sold out, e poi di nuovo in estate allo Sherwood Festival di Padova il 23 giugno (info) e al Flowers Festival di Collegno (TO) il 29 giugno (info).

Ascolta qui sotto Idles – Tangk!

Oltre a quella di Tangk degli Idles, potete leggere tutte le nostre recensioni qui.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *