DIG DEEP: Columbus, Gwenno, Donovan Melero / I 3 brani che ci hanno colpiti questa settimana

Columbus band
Photo edit by Evie Hilliar
Columbus – Full Heart

A qualche mese dal singolo Temporary Summer, tornano gli australiani Columbus con un nuovo singolo, Full Heart, che si rimangia tutto quello che la band ha fatto non solo sull’ultimo disco A Hot Take on Heartbreak, ma anche sull’apprezzato debutto Spring Forever. Full Heart è probabilmente il brano più emo che la band di Brisbane abbia pubblicato sin qui, un po’ come se fossimo tornati all’epoca in cui i compianti Moose Blood venivano considerati l’astro nascente della scena, con quella commistione tra le chitarre più tristone e nostalgiche dell’emo e il piglio più energico e deciso del pop punk.

A onor del vero, qualche canzone su Spring Forever presentava già questo mix di influenze, ma su Full Heart il trio punta deciso su questo campo, abbandonando -forse definitivamente- i tentativi di radio rock visti sull’ultimo album. Qui apprezziamo parecchio.

Gwenno – An Stevel Nowydh

Già cantante delle The Pipettes, Gwenno ha all’attivo due album (Y Dydd Olaf, 2014, e Le Kov, 2018) cantati in lingua gallese e in lingua cornica, ovvero la lingua parlata da una minoranza in Cornovaglia (non sorprende sapere che Gwenno sia figlia di un poeta e linguista cornico). An Stevel Nowydh è il suo nuovo singolo, e dovrebbe significare “la stanza nuova”; anticipa il terzo disco, Tresor, fuori il 1° luglio per Heavenly Recordings.

La canzone è un brano psych-pop delicato e aggraziato, su cui gli eleganti vocals di Gwenno ondeggiano come un coracle su un fiume gallese, anche se l’effetto sonoro da film horror a inizio e fine brano ci ha fatto saltare dalla sedia. Qui sotto il video diretto da Gwenno stessa.

Donovan Melero – Hated Seeing You Cry

Donovan Melero è il cantante e batterista degli Hail the Sun, band post-hardcore ipertecnica che si è fatta un nome all’interno della propria scena di riferimento negli ultimi anni, ricevendo apprezzamenti dai fan di gruppi come Dance Gavin Dance e I the Mighty. L’artista californiano pubblicherà il 22 aprile un nuovo album intitolato Chelsea Park After Dark, che se Spotify non ci inganna sarà il suo primo full length come solista (Equal Vision/Rude Records).

Hated Seeing You Cry è il primo singolo tratto dal disco, e sembra un po’ una rivisitazione degli Hail the Sun in chiave emo ’00s: i tecnicismi ci sono ma non sono predominanti nel sound; le chitarre hanno quel tocco alla Brand New/Fall Out Boy degli esordi, e i vocals sono quelli che già conosciamo in Donovan.


Tutti i nostri Dig Deep sono disponibili a questo link.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.