Neck Deep: cosa si dice in giro del nuovo singolo STFU

Neck Deep

A un paio d’anni dal deludente album All Distortions Are Intentional, i Neck Deep hanno esaurito il loro contratto con Hopeless Records (l’etichetta che aveva pubblicato tutti i loro dischi finora) e si ritrovano da indipendenti a pubblicare il loro nuovo singolo STFU, un brano veloce che richiama molto alla memoria lo stile pop punk che il gruppo gallese aveva sviluppato sui primi due full length. È anche il primo brano senza il batterista Dani Abasi, che ha lasciato il gruppo come annunciato dalla band poche settimane fa.

Il ritorno alle sonorità delle origini è stato sottolineato praticamente da tutte le pubblicazioni online: “i Neck Deep ritornano alle proprie radici, pendendo decisamente verso un sound pop punk cinetico”, scrive Alternative Press, e Wall of Sound aggiunge “il cantante Ben Barlow è tornato al top, con quella angst che ci aveva fatto impazzire la prima volta che avevamo sentito il disco Wishful Thinking nel 2014. È decisamente relatable, e una dose esplosiva di pop punk per le nostre vene che sembra la miglior canzone che i ragazzi abbiano pubblicato dai tempi di Life’s Not Out to Get You”.

Elogi per il cantato di Ben anche da parte di Strife Mag, secondo cui “canta con un’emozione e uno stile che ricordano i Sum 41 e le loro canzoni forti, veloci e feroci con significati politici e sociali nascosti”. Rock Sound commenta che la canzone “è rivestita da una impudente e sensazionale corazza pop punk, di quel tipo che i Neck Deep giocano un campionato a parte a creare”, mentre Loudwire definisce STFU un brano pieno di “riff furiosamente freschi destinati a far partire il pit.

Su Reddit, il post principale nel subreddit “poppunkers” ha ottenuto (al momento!) addirittura 164 commenti, segno che quando i Neck Deep fanno qualcosa di nuovo sono ancora capaci di spostare numeri non da poco. E i commenti sono sostanzialmente tutti entusiasti, e in parte anche sorpresi: le parole principali sono “return to form” e “non me l’aspettavo”.

“Mi piace un sacco, cazzo. Sound vecchio e sound nuovo uniti alla perfezione. Spero davvero che non sia soltanto un singolo a sé stante”. // “Giuro che mi sono messo a fare headbanging in biblioteca la prima volta che l’ho ascoltata”.

“Speravo in un brano che fosse bello anche solo la metà di questo. Sono entusiasta. I Neck Deep sono tornati!” “Decisamente un miglioramento rispetto ad ADAI. Sembra un po’ un ibrido tra LNOTGY e TPATP. Per me è un sì!”

“Musicalmente è un classico pop punk da LNOTGY, con un tocco di Blink e tutto quanto. A livello vocale è più simile alle cose nuove, ma immagino che dipenda dal fatto che Ben a livello tecnico è migliorato come cantante rispetto al 2015″.

“Non capisco se è Ben Barlow o Macaulay Culkin”. (lol) Per rispondere a questa domanda, potete guardare qui sotto il video ufficiale di Neck Deep – STFU!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.