GROOVE ON: Aymz, Casper Caan, Not Now & more

Aymz

Aymz – Allerletzter Tag

Ecco di nuovo Aymz, dall’Austria con furore. Avevamo conosciuto l’artista con il suo accattivante singolo pop punk Larries un annetto fa, e ora la ritroviamo con questo brano intitolato Allerletzter Tag (secondo Google Translate significa “ultimissimo giorno”, ma non chiedeteci cosa dica il resto del testo perché purtroppo dobbiamo ancora metterci a imparare il tedesco). Il pop punk che avevamo visto sullo scorso singolo qui sparisce in favore di un sound maggiormente elettronico e un po’ oscuro/sensuale, poi sarà anche l’accento duro germanico che rende la canzone più incisiva ed esotica alle nostre orecchie. Noi preferiamo ovviamente il suono delle chitarre, ma questa Allerletzter Tag è una traccia che funziona parecchio bene e che può unire sia gli amanti del rock sia quelli della disco.

Casper Caan – Hearts Are Opening Up

Già presente sulla colonna sonora di FIFA, Casper Caan torna con un bel singolo da presa bene, questo Hearts Are Opening Up che viaggia tra pop rock e indie rock leggero, con un gran bel ritornello accattivante e orecchiabile e un ritmo incalzante. Difficile non farsi contagiare dalle vibe positive di questo singolo, che ci sembrerebbe perfetto anch’esso per la colonna sonora di un prossimo FIFA.

Friends with Boats – The Point

Ci sono i friends with benefits, e poi ci sono i Friends with Boats -che poi a ben pensarci pure le barche sono dei benefit se i tuoi amici che le possiedono ti ci invitano. La band è di base a Hannover in Germania ma anche a Vancouver in Canada, e propone del sano vecchio punk rock che sfocia anche nell’hardcore nel bridge pestato. Il cantato è tirato e anthemico come si conviene ai migliori pezzi della West Coast, e ovviamente il testo affronta temi sociopolitici come nella più classica delle tradizioni punk. Per noi un pezzo assolutamente godibile sia a livello di musica che di cantato.

Not Now – There’s No Cell Towers in New Hampshire

I Not Now scrivono una canzone ambientata nel New Hampshire, ma loro sono di Baltimore nel Maryland, la stessa città degli All Time Low. Così come la più celebre band, anche i Not Now propongono un pop punk orecchiabile e ascoltabile, non eccessivamente pesante ma nemmeno troppo lasco verso il versante pop: musicalmente, a parte gli All Time Low, ci ricordano molto i pezzi dei primi dischi degli Amber Pacific, con un deciso feel da metà anni 2000 che apprezziamo sicuramente. Il brano parla delle vicende amorose del cantante del gruppo con la propria ragazza, e questo ci sembra senz’altro un argomento molto pop punk.

Moe Killed My Cool – Can’t Be Helped

Nome da band Midwest emo anni ’90, sonorità da band Midwest emo anni ’90 con una punta di emo revival, quelle chitarre un po’ autunnali che ci fanno impazzire, e le seconde voci disperate e un’ottava sopra i lead vocals. Tutti gli ingredienti che servono per creare un gran bel pezzo emo, e anche un pezzo emo che non può che piacerci. Li mettono insieme i Moe Killed My Cool, che vengono dal Canada e ci presentano il loro brano Can’t Be Helped, contenuto sul loro nuovo EP Call Me When You Get Home.


Tutti gli episodi di Groove On sono disponibili a questo link.

I brani di cui parliamo sono raccolti nella playlist Get Your Groove On, che puoi ascoltare qui!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *