FOR FANS OF: con Thala, Cable Ties & more

Thala
Foto di Garry Jones
Thala – Curtain Call

FFO: Clairo, Mazzy Star, Juliana Hatfield

Nata in Germania da una famiglia di origini canadesi, ha lavorato come insegnante di immersioni subacquee alle Canarie e ora vive a Londra, dove la sua carriera artistica sta prendendo una bella piega. Lei si chiama Thala, ha pubblicato un disco nel 2021 intitolato Adolescence, ma ora ha firmato con l’etichetta Fire Records per la quale pubblicherà il 7 luglio un EP intitolato In Theory Depression. Questo singolo di lancio di nome Curtain Call è una deliziosa gemma bedroom pop con chiare influenze shoegaze/dream pop anni ’90. Lei dice di ispirarsi direttamente ad artiste come Soccer Mommy, Phoebe Bridgers e Clairo (di quest’ultima in particolare il sound del nuovo brano pare senz’altro debitore); a noi piace molto la voce e ancor più l’interpretazione delicata ma in parte casual e confidenziale.

Cable Ties – Time for You

FFO: PJ Harvey, Bikini Kill, AC/DC

Terzo album in arrivo per il gruppo australiano Cable Ties, che è sotto contratto con Merge Records e che ci propone questo singolo nient’affatto male intitolato Time for You. La band prende dichiaratamente spunto dalle Bikini Kill, ma il suo modo di fare rock alternativo, che mischia le influenze più indie rock nelle chitarre con le sporcature del punk nell’atteggiamento e nella forza dei vocals, con addirittura dei rimandi all’hard rock di una band compaesana come gli AC/DC specialmente nel ritornello molto accattivante. Alla fine questo miscuglio di influenze prese dalla musica di 30-40 anni fa riesce a creare qualcosa di tutto sommato inedito nel panorama musicale moderno, ma soprattutto il brano suona parecchio bene, e questo è quello che più conta. Il brano è peraltro la title track del disco, uscito il 23 giugno.

Llunr – Rocketship

FFO: Mumford and Sons, Imagine Dragons, OneRepublic

Qualsiasi cosa si possa dire di questo brano di Llunr, difficilmente lo si può descrivere come un pezzo pop innovativo o originale: l’artista giordano, divenuto noto grazie a TikTok, fa ben poco per nascondere chiare influenze che ballano tra il pop più sfacciato di Imagine Dragons e OneRepublic e il folk (pop) di Mumford & Sons o The Lumineers. C’è però da riconoscere che Llunr queste influenze le mette in fila davvero bene, e scrive un pezzo che se fosse stato proposto da uno di questi nomi qui sopra staremmo tutti quanti considerando come una grande hit.

Indigo Pastel – Cadzand-Bad

FFO: Yo La Tengo, primi Sigur Rós

Leggendo il nome Cadzand-Bad mi è venuto in mente Khazad-dûm, da fan di Tolkien quale sono; in realtà il titolo del nuovo brano degli Indigo Pastel è preso da quello di un piccolo villaggio di pescatori olandese al confine col Belgio… il che ha senso, considerando che la band viene appunto dai Paesi Bassi. Le vibe di questo brano sono rilassanti e atmosferiche, e non sorprende quindi che il pezzo sia stato scritto a bordo di una barca, pensando alla malinconia, alle relazioni che si disintegrano, e ai paeselli costieri in stato di semiabbandono. Si tratta di un brano dalle sonorità decisamente nordiche o mitteleuropee, ma siamo sicuri che possa piacere anche a più di un fan dell’indie internazionale qui da noi.


Per leggere i precedenti For Fans Of clicca qui.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *