FOR FANS OF: Escape Ring, Palate & more

Escape Ring
Escape Ring – Winning the War

FFO: Weezer, Smash Mouth

Escape Ring è un fan dichiarato degli Weezer, e sul suo nuovo singolo Winning the War non fa nulla per nascondere la propria ammirazione per Rivers Cuomo e compagni. La canzone è un esplicito tentativo di riprendere le melodie e i sound più pop della band di Pinkerton, ma mescolato anche con quel mix di pop, rock e voglia di far festa che gli Smash Mouth ci hanno regalato su Pacific Coast Party, All Star e i loro altri successi. È un brano che, a detta dell’artista originario di Melbourne, in Australia, “racconta la difficoltà che a volte incontriamo tutti quanti di sconfiggere le voci che abbiamo nella testa e che cercano di impedirci di arrivare dove sappiamo di dover arrivare”.

Palate – Seesaw

FFO: The Cure, The Smiths

La musica inglese fa proseliti da sempre in giro per il mondo intero, quindi non ci sorprende sapere che estimatori della musica d’Oltremanica anni ’80 si trovano anche sul Bosforo, in quel di İstanbul. Palate, pseudonimo dell’artista turco Can Yalçın, ha pubblicato da pochi mesi il suo album d’esordio Viewfinder, e ora ci propone già un nuovo singolo intitolato Seesaw, che sembra appunto uscito da qualche album dei The Cure di una trentina di anni fa, con spizzichi di The Smiths, con un sound sicuramente pulito e adatto ai tempi ma nemmeno troppo moderno.

The Gerunds – Prick Up Your Ears

FFO: New Order, Franz Ferdinand, Foxboro Hottubs

Da grammar nazi quali siamo, non potevamo che farci attrarre da una band chiamata The Gerunds. Dietro al modo verbale si nasconde un progetto fra garage rock e indie/post-punk “alla britannica”, che dichiara di ispirarsi a gruppi come New Order, Joy Division, The Kinks e TV on the Radio. Nella band compare anche Peter Cortner dei Dag Nasty, ed è appena uscito un doppio LP chiamato Hitsville PA (non per nulla, la band viene da Philadelphia). Prick Up Your Ears è uno dei singoli!

Red Skies Mourning – Deep Moonlight

FFO: The Legend of Zelda, Post Malone, The Weeknd

L’idea dei Red Skies Mourning è suggestiva -o davvero tanto nerd: il gruppo vuole unire il pop di artisti come Post Malone e The Weeknd con la musica tipica della famosa saga di videogame The Legend of Zelda, come probabilmente potete vedere anche dal lyric video del loro nuovo singolo Deep Moonlight qui sotto. La canzone poggia su un beat delicato, con synth sognanti da notti di luna piena e vocals gentili che accompagnano l’incedere del brano senza farla eccessivamente da padroni.

Borderline Natives – Real Ones

FFO: State Champs, Seaway, Roam

Non sappiamo che origini abbiano i singoli membri dei Borderline Natives ma ci auguriamo che almeno uno di loro abbia reali ascendenze di nativi americani o la band sarà costretta a cambiare nome strada facendo, specialmente se comincerà a guadagnare un po’ di visibilità. Al di là di questo, la strada che hanno scelto questi ragazzi di Nashville è quella del pop punk; pop punk -di questi tempi bisogna specificare- più simile alla sua versione 2010s che a quello dei 2020s infarcito di trap. Real Ones è un brano che pare in effetti uscito da qualche compilation del Warped Tour attorno al 2013-2014, con un ritornello bello incalzante e melodico e una certa aggressività nei riff di chitarra.


Per leggere i precedenti For Fans Of clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.