River Oaks – River Oaks, traduzione

River Oaks: River Oaks, traduzione

River Oaks River Oaks Traduzione del primo EP di River Oaks (Shane Told dei Silverstein), uscito nel 2016 per Rise Records.

  1. Let You Down

Ti ho deluso

 

Ho preso fiato, ho preso tempo, un sorso di gin, una ninnananna

La brusca impressione di non sentirmelo più dentro

Ti ho guardato, tu hai guardato me

Un sorriso d’intesa che diceva “È colpa mia”

Ho preso da bere e ho varcato la porta

 

Ti ho deluso

È l’ultima volta che ti sognerò stanotte, stanotte

Starò in camera tua senza averti di fianco, di fianco

E resto qui per sempre con in mente la tua faccia

 

Un secondo per pensare, un’ora per morire

Mi taglierò di nuovo la gola con le lamette

Quest’impressione rammollita ce l’avrò in mente per sempre

Ti sto odiando, sto odiando me, sto odiando tutto quello che vedo

Corro all’indietro se riesco a mettermi in piedi

 

E ora mi sento davvero insicuro

Mi sembra che tutti mi abbiano preso di mira

Persino tu, tu mi hai preso di mira, quindi resto immobile

Mi sento davvero insicuro

So che tutti mi hanno preso di mira

Il mondo intero mi ha preso di mira

Lo metto via

 

Ti ho deluso

È l’ultima volta che ti sognerò stanotte, stanotte

Starò in camera tua senza averti di fianco, di fianco

E resto qui per sempre con in mente la tua faccia

 

Non c’è niente di bello

Il tuo disco è sullo scaffale

Ce l’ho in mente, e mi fa pensare a me

 

Non riesco a spiegarmi

So che con te ci riuscirei

Ti farò capire il senso, ma per me non ce n’è nessuno

Non riesco a trattenermi

So che con te non ci riesco

Faremo l’amore ma non sarà più la stessa cosa

 

Ti ho deluso

È l’ultima volta che ti sognerò stanotte, stanotte

È l’ultima volta che ti sognerò

 

Ti ho deluso

È l’ultima volta che ti sognerò stanotte, stanotte

Starò in camera tua senza averti di fianco, di fianco

E resto qui per sempre con in mente la tua faccia

E resto qui per sempre con in mente la tua faccia

 

 

 

  1. Mistakes

Errori

 

Le promesse ti hanno fatto alzare la testa

Vuote erano le parole pronunciate dalle labbra bugiarde

Non posso cambiare le cose, non posso fartene una colpa

Tutti questi errori mi sono costati degli anni

 

A volte i rami arrestano la caduta

A volte tocchiamo il suolo e strisciamo

Non ce la faccio ad alzarmi, non essere paziente

Dovresti dimenticarmi e lasciarmi qua

 

Ma se sei l’unica cosa che mi rimane

Torneresti lo stesso a casa con me?

Se ti prometto di starmene alla larga

Da tutte le cose che ci hanno fatti finire in questa situazione

Indagherò a fondo

Troverò la forza di portarti via, lontano

 

Silenziosa e distante lungo il tragitto

Distrutta e indifesa ti dà la forza di fare un tentativo

Non posso cambiare le cose, non posso fartene una colpa

Tutti questi errori mi sono costati degli anni

Non posso cambiare le cose, non posso fartene una colpa

Tutti questi errori mi sono costati degli anni

 

 

 

  1. Roman Candle

Candela romana

 

Spari giudizi come una candela romana

Bella rovente, sei quasi inavvicinabile

Hai esagerato con questa storia

E adesso spari alla tua stella cadente

 

Do il mio addio come un oceano che saluta

Fuggo dalle mie brame incessanti

Hai esagerato con me

Quindi adesso mi lecco le ferite e ti disarmo

 

“Guarda, mio caro”, mi fa

“È l’ultima volta che la passi liscia

Lo sai che ti farai perdonare per questa cosa

Dovrai farti perdonare”

 

“Resta pure lì dove sei

È l’ultima volta che fai come vuoi tu

Lo sai che ti farai perdonare per questa cosa

Ti ritroverai di nuovo da solo e rimpiangerai che ci siamo mai baciati”

 

Butti fuori il fumo come la nuvola che esce dal camino

Una mongolfiera rimasta senza carburante

Gridi, sei troppo in alto

Non vedi il cielo a causa delle nubi

 

Mi perseguito da solo come un lupo travestito

Da pecorella smarrita che invoca Bloody Mary1

Sono troppo lontano per essermene andato

E non ne posso proprio più di resistere

 

“Guarda, mio caro”, mi fa

“È l’ultima volta che la passi liscia

Lo sai che ti farai perdonare per questa cosa

Dovrai farti perdonare”

 

“Resta pure lì dove sei

È l’ultima volta che fai come vuoi tu

Lo sai che ti farai perdonare per questa cosa

Ti ritroverai di nuovo da solo e rimpiangerai che ci siamo mai baciati”

 

Non sarai mai più felice

 

Che differenza fa se torno a casa domani o se torno oggi?

Tanto non ci resto comunque per molto tempo

Che differenza fa se la vedo domani? La vedo oggi lo stesso

Mi inventerò in ogni caso delle scuse

Arrivi a un certo punto che non provi neanche più dei rimorsi

Sono solo cose che non hai fatto

Errori che non hai avuto modo di commettere

Che differenza fa se devo passare un po’ il tempo domani?

Lo passo un po’ oggi lo stesso

Almeno me la prendo comoda, sopravvivo un altro giorno

 

 

1 Bloody Mary è una creatura leggendaria del mondo anglosassone, che compare quando si pronuncia tre volte il suo nome davanti ad uno specchio, ed ha la capacità di predire il futuro delle persone (o di farle cadere in coma e poi morire).


Segui River Oaks su Spotify.

Scopri tutte le nostre traduzioni a questa pagina! Le traduzioni degli altri album di River Oaks sono disponibili qui.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.