Driver Friendly – Peaks + Valleys, traduzione

Driver Friendly: Peaks + Valleys, traduzione

Driver Friendly Peaks + Valleys Traduzione dell’EP dei Driver Friendly uscito nel 2013 per Hopeless Records.

  1. Run

Correre

 

Ho un brutto brutto presentimento che è vero quello che si dice

Quello che si dice sull’altra parte

E ho la tendenza a correre in continuazione

Correre in continuazione senza mai nascondermi

 

Abbiamo guardato in fondo all’anima della sconfitta

Abbiamo rimesso insieme i pezzi per sentirci tutti interi

 

Ed ero nel canyon e ascoltavo l’eco dall’altra parte

Alla fine le ombre che vedevamo sul muro non sono mai esistite in realtà

Quello che ci serviva è sempre rimasto dentro

 

Abbiamo guardato in fondo all’anima della sconfitta

Abbiamo rimesso insieme i pezzi per sentirci tutti interi

 

Se non c’è una strada che porta di là

Possiamo costruire un ponte

Se non c’è luce

Possiamo dare fuoco al cielo

Se non c’è una strada che porta di là

Possiamo costruire un ponte

Se non c’è luce

Possiamo dare fuoco al cielo

Ci restano dei sogni che potevano realizzarsi

Continuano a girarci per la testa

Continuano tutto il tempo

Continuano tutto il tempo

 

Abbiamo guardato in fondo all’anima della sconfitta

Abbiamo rimesso insieme i pezzi per sentirci tutti interi

Abbiamo guardato in fondo all’anima della sconfitta

Abbiamo rimesso insieme i pezzi per sentirci tutti interi

 

 

 

  1. I Can See Canyons

Vedo i canyon

 

Canyon, non è che mi puoi dare una mano?

Mi serve un punto d’appoggio

Mi serve una base solida

Venga pure l’acqua a scavarsi un percorso

A erodere le cose che mi hanno fatto sentire tutto intero

Traccia una riga nella sabbia

Così capisci bene da che parte sto

 

Canyon, non è che puoi portarmi giù

Fino in fondo? Giù fino in fondo

Fino in fondo dove non mi trovano più

E guardo sù

 

Una sottigliezza che mi sfugge

Un ponte in cielo che taglia il grande squarcio

Sogni di gloria che cancellano le differenze

Tra ciò che sono e ciò di cui ho bisogno

Trattengo il respiro a ogni passo che faccio

Mi tengo aggrappato a ogni sbaglio che faccio

Sento che viene giù tutto e non posso sfuggire

 

Canyon, non è che puoi portarmi giù

Fino in fondo? Giù fino in fondo

Fino in fondo dove non mi trovano più

Guardo sù e non vedo altro

Che miglia su miglia di cielo che mi ricambiano lo sguardo

 

Un canyon infinito mi separa

Da ciò che sono e ciò che voglio essere

Un canyon infinito mi separa

Da ciò che sono e ciò che voglio essere

Un canyon infinito mi separa

Da ciò che sono e ciò che voglio essere

Un canyon infinito mi separa

Da ciò che sono e ciò che voglio essere

Come si calcola l’altezza di un uomo

Se non riesce nemmeno a reggersi in piedi?

A reggersi in piedi

 

Canyon, non è che puoi portarmi giù

Fino in fondo? Giù fino in fondo

Fino in fondo dove non mi trovano più

Guardo sù e non vedo altro

Che miglia su miglia di cielo che mi ricambiano lo sguardo

 

 

 

  1. Ghosts

Fantasmi

 

Non è la morte che ci fa paura; sono i fantasmi che non vediamo

Che ci fa paura; sono i fantasmi che non vediamo

Che ci fa paura; sono i fantasmi che non vediamo

Che ci fa paura

 

Non è la morte che ci fa paura; sono i fantasmi che non vediamo

Che ci fa paura; sono i fantasmi che non vediamo

Che ci fa paura; sono i fantasmi che non vediamo

Che ci fa paura

 

 

 

  1. Messidona

Messidona

 

Ho degli spiriti non santi che mi stringono il collo

Un modo gentile di ricordarmi

Di tenere a freno la lingua a parte quando cerco di pregare

Apro la bocca, cerco di pronunciare delle parole

Ma non ho niente da dire

 

Superficiali (I segreti che manteniamo)

Mi penetrano (La vita che facciamo)

Una spina nel fianco

Sempre più profonda

Sempre di più

Superficiali

 

Sento voci dalla tomba che mi chiamano per nome

Continuano a dirmi che “siamo solamente il ricordo che lasciamo”

Il ricordo che lasciamo

Dovrò, devo andarmene da qui

Sì, devo scomparire

Imparare a vivere senza avere paura, vivremo tutti senza avere paura

Tornerò come uno spirito, inghiottendo città intere per sentirmi vivo

E poi le sputerò quando sarò sazio

E poi le sputerò quando sarò sazio

 

Superficiali (I segreti che manteniamo)

Mi penetrano (La vita che facciamo)

Una spina nel fianco

Sempre più profonda

Sempre di più

Superficiali

 

Superficiali (I segreti che manteniamo)

Mi penetrano (La vita che facciamo)

Una spina nel fianco

Sempre più profonda

Sempre di più

Superficiali

 

Dovrò, devo andarmene da qui

Sì, devo scomparire

Imparare a vivere senza avere paura, vivremo tutti senza avere paura

Tornerò come uno spirito, inghiottendo città intere per sentirmi vivo

E poi le sputerò quando sarò sazio

E poi le sputerò quando sarò sazio

 

Superficiali (I segreti che manteniamo)

Mi penetrano (La vita che facciamo)

Una spina nel fianco

Sempre più profonda

Sempre di più

Superficiali

 

Superficiali (I segreti che manteniamo)

Mi penetrano (La vita che facciamo)

Una spina nel fianco

Sempre più profonda

Sempre di più

 

Dovrò, devo andarmene da qui

Sì, devo scomparire

Imparare a vivere senza avere paura, vivremo tutti senza avere paura

Tornerò come uno spirito, inghiottendo città intere per sentirmi vivo

E poi le sputerò quando sarò sazio

E poi le sputerò quando sarò sazio

 

 

 

  1. Shark Cave

La grotta degli squali

 

Datemi la forza di gravità per restare coi piedi per terra

Datemi un riparo, voglio sentirmi al sicuro

Datemi un po’ di spazio, mi voglio perdere e non venire più trovato

 

Una sicurezza distrutta non è mai un taglio netto

Il garbo sotto pressione è una cosa sporca da simulare

Se tu puoi inspirarmi, io penso di poter espirare te

Sbucciami la pelle, strappami le parole di bocca

Resto a bocca aperta, senza dire le parole giuste

 

Oh, incubo, non finisci mai

Mai e poi mai

Voglio guardare coi miei occhi e dire che sono vivo

Quando sto male

 

Il silenzio non è mai d’oro

Serve solo a coprire le cose, a creare uno spazio per nascondersi

Le cose è meglio averle rotte, almeno sai cosa c’è dentro

Sai cosa c’è dentro

 

Oh, incubo, non finisci mai

Mai e poi mai

Voglio guardare coi miei occhi e dire che sono vivo

Quando sto male

 

Oh, incubo, non finisci mai

Mai e poi mai

Voglio guardare coi miei occhi e dire che sono vivo

Quando sto male

Quando sto male

Quando sto male

Quando sto male

 

 

 

  1. Let the Sun Come Up

Sorga pure il sole

 

La luce filtra dalla tenda e dalla finestra

La porta è socchiusa e non è cambiato niente

Ma di sopra dove rimane il letto

Dove i pensieri mi tengono sveglio

Il rumore dell’incertezza

È quasi l’alba ed è cambiato tutto

È cambiato tutto

 

Sorga pure il sole

Non ho paura, sono pronto a prenderlo

Sorga pure il sole

Sorga pure il sole

Prendetemi

Non fatelo, non fatelo andar via

Prendetelo attentamente

 

Al momento, la lontananza fa i suoi giochi

E quando è finita, solo il tempo ti può tenere al sicuro

E viene fuori all’improvviso senza esitare

Certi ricordi di destinazioni lontanissime

È quasi l’alba e certe cose non cambiano mai

 

Sorga pure il sole

Non ho paura, sono pronto a prenderlo

Sorga pure il sole

Sorga pure il sole

Prendetemi

Non fatelo, non fatelo andar via

Sorga pure il sole

Sorga pure il sole

Prendetelo attentamente

Prendetelo attentamente

 

Prendetemi

Non fatelo, non fatelo andar via

Prendetemi

Non fatelo, non fatelo andar via

 

Sorga pure il sole

Non ho paura, sono pronto a prenderlo

Sorga pure il sole

Sorga pure il sole

Prendetemi

Non fatelo, non fatelo andar via

Prendetemi

Non fatelo, non fatelo andar via

 

Sorga pure il sole

Non ho paura, sono pronto a prenderlo

Sorga pure il sole

Sorga pure il sole


Segui i Driver Friendly su Spotify.

Scopri tutte le nostre traduzioni a questa pagina! Le traduzioni degli altri album dei Driver Friendly sono disponibili qui.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.