Candy Hearts – Everything’s Amazing & Nobody’s Happy, traduzione

Candy Hearts: Everything's Amazing & Nobody's Happy, traduzione

Candy Hearts Everything’s Amazing & Nobody’s Happy Traduzione del primo album dei Candy Hearts, uscito nel 2011 per Kind of Like Records.

  1. Tongue Tied

Zittita

 

Non è che ti ignoro apposta

Ho paura di perdermi qualche parola

Quando cantiamo insieme in macchina

Fermi al semaforo tra casa mia e casa tua

 

E mi ero zittita

Saltavo le frasi

Non dicevo le parole giuste

Mi ero zittita

Cancellavo tutte le virgole e poi mi si scontravano i pensieri

 

Ma dove vanno a finire le parole quando non mi vengono?

Secondo me nello stesso posto del rossetto che avevo appena preso

Ma anche della maglietta che ti ho fregato mentre dormivi

E che hai nascosto quando mi hai beccata

 

E mi ero zittita

Saltavo le frasi

Non dicevo le parole giuste

Mi ero zittita

Cancellavo tutte le virgole e poi mi si scontravano i pensieri

 

La struttura dell’autostrada si estende come il cielo

Seduti in macchina contiamo le luci

Son sempre in ritardo perché mi stanno installando dei cavi

Dal cuore alla testa

 

Saltavo le frasi

Non dicevo le parole giuste

Mi ero zittita

Cancellavo tutte le virgole e poi mi si scontravano i pensieri

 

 

 

  1. Lighter Than the Air

Più leggeri dell’aria

 

Mi ricordo che andavamo con la tua macchina senza la cintura

Mi ricordo le parole che cercavo di dire e non mi uscivano

Quando dopo il concerto in strada era pieno di ragazzi

Che cercavano tutti di entrare

E l’ultimo pullman era dieci minuti fa

E allora ti ho chiesto un passaggio

 

Ed eravamo più leggeri dell’aria

Nei posti dietro della tua macchina coi capelli che volavano al vento

Ed eravamo più leggeri dell’aria

E il testo che cantavi sbagliato, cercavo di dirti che non fa niente

Non bisogna per forza far giusto al primo colpo

 

Il lampione all’angolo di casa mia è arrivato troppo presto

Sono entrata in giardino al buio e non trovavo le chiavi di scorta

E tu in macchina hai risposto al telefono

E trafficavi con la radio

E dalla veranda mi sono girata

E ti ho salutato

 

Ed eravamo più leggeri dell’aria

Nei posti dietro della tua macchina coi capelli che volavano al vento

Ed eravamo più leggeri dell’aria

E il testo che cantavi sbagliato, cercavo di dirti che non fa niente

Non bisogna per forza far giusto al primo colpo

 

Quell’inverno me lo ricordo tutto

Le nostre giornate sgangherate come la porta di camera tua

Quando ti ho detto che dovevi essere sincero

Ma tu invece eri lì che fissavi il pavimento

Perché tu non puoi darmi quello che cerco

 

Ed eravamo più leggeri dell’aria

Nei posti dietro della tua macchina coi capelli che volavano al vento

Ed eravamo più leggeri dell’aria

E il testo che cantavi sbagliato, cercavo di dirti che non fa niente

Non bisogna per forza far giusto, a diventare grandi ci vuole un paio di tentativi

Non bisogna per forza far giusto al primo colpo

 

 

 

  1. She’s So Cool

È davvero interessante

 

Si mette i vestiti più fighi

E a me invece non mi stanno

Scrive canzoni più belle

Io non ho mai azzeccato una rima

E quando passa, la gente la guarda

Perché è davvero interessante

 

È tutto quello che vorrei essere

È tutto quello che un uomo possa desiderare

È tutto quello che chiedono

E io non sono così

 

Non fuma sigarette

Ma beve il whiskey coi ragazzi

Ascolta le band più fighe

Che io non ho mai sentito nominare

Non sente mai la radio

E quando passa, la gente la guarda

Perché è davvero interessante

 

È tutto quello che vorrei essere

È tutto quello che un uomo possa desiderare

È tutto quello che chiedono

E io non sono così

 

E quando passa, la gente la guarda

Perché è davvero interessante

 

È tutto quello che vorrei essere

È tutto quello che un uomo possa desiderare

È tutto quello che chiedono

E io non sono così

Certe volte capisco male

Sempre seconda e ultima della fila

È tutto quello che chiedono

E io non sono così

E non credo che sarò mai così interessante

 

 

 

  1. Good Enough

Abbastanza bene

 

È sempre come se stonassi

Dipendente da caffeina e poesie di dubbio gusto

E non dico quello che vorrei davvero dire

Tu ce l’hai con me tutto il tempo

Perché sono sempre in ritardo

E ho sù le calze spaiate e ho i capelli per aria

Guarda, so già cosa mi vuoi dire prima ancora che apri la bocca

Che io non vado abbastanza bene per te

 

Beh, vado abbastanza bene per me e per come voglio essere

Ci può stare che certe volte sei un po’ giù

Perché nessuno è perfetto e so già che è inutile sprecare tempo con te

Ci può stare che certe volte sei un po’ giù

 

Son sempre agitata quando sto con te

Non so mai in che modo prepararmi

E alla fine non faccio niente

A parte togliermi lo smalto dalle unghie

E tirar via l’etichetta della bottiglia che sto bevendo

Sempre sperando che tu dica qualcosa

Guarda, so già cosa mi vuoi dire prima ancora che apri la bocca

Che io non vado abbastanza bene per te

 

Beh, vado abbastanza bene per me e per come voglio essere

Ci può stare che certe volte sei un po’ giù

Perché nessuno è perfetto e so già che è inutile sprecare tempo con te

Ci può stare che certe volte sei un po’ giù

 

So già cosa mi vuoi dire prima ancora che apri la bocca, aha

So già cosa mi vuoi dire prima ancora che apri la bocca

 

Beh, vado abbastanza bene per me e per come voglio essere

Ci può stare, ci può stare

Perché nessuno è perfetto e so già che è inutile sprecare tempo con te

Ci può stare che certe volte sei un po’ giù

Vado abbastanza bene per me

Vado abbastanza bene per me

 

È sempre come se stonassi

 

 

 

  1. Sleepy Kisses

Baci assonnati

 

Siamo in camera tua, tu stai sonnecchiando sul letto

Io guardo un po’ la TV

Mi levo le scarpe e comincio a pensare

Ho sù la maglietta che mi hai dato tu

Chissà se pensi a me anche quando non ci sono

Ma com’è possibile che penso ancora ‘ste cose dopo tutti questi anni?

Non riesco a non pensare a come sarà quando

 

Quando non ci conosceremo più

Quando non ci conosceremo più

Quando non ci conosceremo più

Quando non, quando non

 

Sei venuto a prendermi

Io ero troppo ubriaca per guidare

Mi hai lasciato cantare durante il viaggio

Le stesse tre canzoni che cantiamo ogni volta

E sono andata avanti all’infinito a parlare del nulla

Ma per te non era un problema

Ma com’è possibile che penso ancora ‘ste cose dopo tutti questi anni?

Non riesco a non pensare a come sarà quando

 

Quando non ci conosceremo più

Quando non ci conosceremo più

Quando non ci conosceremo più

Quando non, quando non

 

Mi vieni sempre in mente quando cerco di dormire

E mi giro e mi rigiro

Non posso pensare a tutte le cose sbagliate che faccio

Sarò io a mandare tutto all’aria?

E presto tu non ci sarai più

 

E non, non ci conosciamo più

Quando non ci conosceremo più

Quando non ci conosceremo più

Quando non, quando non

 

 

 

  1. Asbury Park

Asbury Park

 

Oltre lampioni, macchine vuote e cartelli dell’autostrada

Cercando di sfuggire a questa sensazione

Ci siam messi a correre oltre lampioni, macchine vuote e cartelli dell’autostrada

Cercando di sfuggire a questa sensazione

 

Siamo andati in spiaggia a nuotare di notte in mutande

Ci tenevamo forte per mano nell’acqua scura

E a piedi nudi sul molo

Hai preso sù i tuoi vestiti

Iniziava a piovere e tu ti sei girato verso di me e ti sei messo a correre

 

Oltre lampioni, macchine vuote e cartelli dell’autostrada

Cercando di sfuggire a questa sensazione

Ci siam messi a correre oltre lampioni, macchine vuote e cartelli dell’autostrada

Cercando di sfuggire a questa sensazione

 

E ti sei seduto vicino a me nel lungo viaggio di ritorno

L’aria condizionata buttava sui vestiti bagnati

E mi faceva venire i brividi sulle braccia

Tu hai detto che tutto ciò che desideravamo era lontano, ma neanche così tanto

 

Ci siam messi a correre oltre lampioni, macchine vuote e cartelli dell’autostrada

Cercando di sfuggire a questa sensazione

Ci siam messi a correre oltre lampioni, macchine vuote e cartelli dell’autostrada

Cercando di sfuggire a questa sensazione

 

Parappapparappappaa, parappappa
Parappapparappappaa, parappappa

Oltre i lampioni (Parappapparappappaa, parappappa)

Oltre i lampioni (Parappapparappappaa, parappappa)

Oltre i lampioni (Parappapparappappaa, parappappa)

Oltre i lampioni (Parappapparappappaa, parappappa)

Parappapparappappaa, parappappa

 

 

  1. When I’m with You

Quando sto con te

 

Con la giornata che ho avuto ho solo voglia di dormire

Con la nottata che ho avuto mi viene da pensare

Che svegliarsi non dovrebbe essere così difficile

Comunque mi sono alzata e mi son messa a girare per il mio appartamento

Pensavo: se siamo noi gli artefici della nostra fortuna

Come mai la mia non gira mai dalla mia parte?

Perché le persone che amo mi hanno lasciato indietro

Quando penso che tocca a me salta sempre fuori qualcun altro che viene prima

 

Senza di te sono un disastro

Come faccio a venirne fuori?

Quando sto con te sono un disastro

Come faccio a venirne fuori?

Come faccio, come faccio a venir fuori?

 

Non son mai riuscita

A vivere la vita come voglio io

E coi miei migliori amici

Non ci parlo mai

Ho una montagna di panni da lavare

La lascio lì assieme ai motivi

Per cui non ti chiedo di tornare da me

Perché le persone che amo mi hanno lasciato indietro

Quando penso che tocca a me salta sempre fuori qualcun altro che viene prima

 

Senza di te sono un disastro

Come faccio a venirne fuori?

Quando sto con te sono un disastro

Come faccio a venirne fuori?

Come faccio, come faccio a venir fuori?

 

Se potessi solamente passare tutto il giorno a letto

Far finta che è questo che voglio

Non aver paura di niente come quando eravamo giovani

 

Senza di te sono un disastro

Come faccio a venirne fuori?

Quando sto con te sono un disastro

Come faccio a venirne fuori?

Come faccio, come faccio a venir fuori?

Come faccio, come faccio a venir fuori?

 

 

 

  1. Something Special

Qualcosa di speciale

 

Non dico mai la cosa giusta

Ma tu ogni volta ridi prima di girarti dall’altra parte

E il nostro cuore vive da qualche parte

Assieme ai tovaglioli che abbiamo pasticciato

I treni in ritardo

E le batterie dimenticate in fondo ai cassetti del comodino

Cose che pensavi di non usare più

 

Ma tu hai qualcosa di speciale

Ha qualcosa di speciale tutto quello che fai

E sul tetto del tuo palazzo

Da dove la città sembra immensa

Non trovo il posto dove mettere tutto quello che voglio conservare

 

Come le cose che non cambiano

Tu che mi parli senza dire niente

E i soliti film tristissimi che continui a rivedere

Perché speri che il finale sia più bello

 

Ma tu hai qualcosa di speciale

Ha qualcosa di speciale tutto quello che fai

E sul tetto del tuo palazzo

Da dove la città mi entra nelle orecchie

Non trovo il posto dove abbiamo messo tutti questi anni

Ma dove sono volati?

 

Tu hai qualcosa di speciale

Tu hai qualcosa di speciale

Tu hai qualcosa di speciale

Tu hai qualcosa di speciale

 

 

 

  1. Jawbreaker

Jawbreaker

 

Non voglio sentirmi così

Non voglio sentirmi un’idiota

Per averti creduto

Voglio volermi alzare dal letto

Voglio aprire la porta e poi

Voglio fare qualcosa senza di te

 

Voglio ascoltare i Jawbreaker coi miei amici

Coi finestrini giù in fondo al pullmino

Voglio andare fino al confine dello Stato

Voglio scoprire un posto nuovo

Per nasconderci tutti i sentimenti che spreco per te

Eh, già

Già

 

Ogni tanto mi metto ancora sù le tue calze

Anche se sono troppo grandi

Lo so che non ci parliamo più

Ma spero che a volte mi pensi

Quando sei da solo in giardino

E canti la tua canzone preferita

 

Voglio ascoltare i Jawbreaker coi miei amici

Coi finestrini giù in fondo al pullmino

Voglio andare fino al confine dello Stato

Voglio scoprire un posto nuovo

Per nasconderci tutti i sentimenti che spreco per te

Eh, già

Già

 

Non voglio sentirmi così

Non voglio sentirmi

 

 

 

  1. What I’m Made Of

Di che pasta sono fatta

 

Beh, che c’è? Non è la mia giornata

E mi dà fastidio tutto quello che dici

Va tutto storto

E vorrei solo che la piantassi di parlare

 

Perché non riesco a respirare se mi continui a interrompere

E non riesco a pensare se non respiro

La devi finire

 

Bene, adesso gli faccio vedere di che pasta sono fatta a questa giornata

Bene, adesso gli faccio vedere di che pasta sono fatta a questa giornata

 

Ho perso di nuovo il pullman

Rileggo i messaggi che non ho potuto inviare

Cerco le parole che ti avrei dovuto dire

Ma le parole sono come delle vie su una cartina che non riesco a leggere

E prendo la strada sbagliata pensando che sia giusta

Incespico sulle parole per dire la cosa giusta

Ho sbagliato

 

Perché non riesco a respirare se mi continui a interrompere

E non riesco a pensare se non respiro

La devi finire

 

Bene, adesso gli faccio vedere di che pasta sono fatta a questa giornata

Bene, adesso gli faccio vedere di che pasta sono fatta a questa giornata

Bene, adesso gli faccio vedere di che pasta sono fatta a questa giornata

Bene, adesso gli faccio vedere di che pasta sono fatta a questa giornata

 

Ho perso di nuovo il pullman

Perdo sempre tutto

Ma tu sei sempre lì ad aspettarmi

E forse sono io che penso troppo alle cose?

Penso troppo alle cose?

 

Bene, adesso gli faccio vedere di che pasta sono fatta a questa giornata

Bene, adesso gli faccio vedere di che pasta sono fatta a questa giornata

La devi finire

La devi finire

Bene, adesso gli faccio vedere di che pasta sono fatta a questa giornata

Bene, adesso gli faccio vedere di che pasta sono fatta a questa giornata

La devi finire

 

 

 

  1. I Want Out

Non ne voglio più sapere

 

Ma perché non mi credi?

In questo scantinato

Dove c’è sempre la musica troppo alta

Che mi stringe le ossa

Come mi stringi tu la mano

Invece di prendermela dolcemente per quello che c’è stato

 

Non ne voglio più sapere, non ne voglio più sapere

Non ne voglio più sapere, basta

 

Tornando a casa

I freni della metro stridono troppo forte

E faccio le linguacce

Contro il finestrino

Tu mi vedi nel riflesso e ridi

Ma com’è che non mi rispondi?

 

Non ne voglio più sapere, non ne voglio più sapere

Non ne voglio più sapere, basta

 

Ma perché non mi credi?

Ma perché non mi credi?

Ma perché non mi credi?

Non mi credi

Tu non mi ascolti mai

 

Non ne voglio più sapere, non ne voglio più sapere

Non ne voglio più sapere, basta

 

 

 

  1. Everything’s Alright

È tutto ok

 

Ogni tanto mi sento come una bufera di neve nel bel mezzo di giugno

Non riesco a decidere cosa decidere di fare

C’è troppo casino, è come se questi 20 anni mi rimbombassero in testa

Con tutto quello che avrei potuto dire e tutto quello che ho detto

Ma è tutto ok

È tutto ok

È tutto ok

È tutto ok

 

Se potessi mettermi un attimo tranquilla

A contare tutte le cose che ci fanno funzionare

Tipo le lentiggini che ti disegno sul braccio

L’ombra che si allunga sulle pareti nel primo pomeriggio

Il fatto che ti piace che ti piaccio

Il fatto che amo che mi piaci

Ma è tutto ok

È tutto ok

È tutto ok

È tutto ok

È tutto ok

È tutto ok

È tutto ok

È ok


Segui i Candy Hearts su Spotify.

Scopri tutte le nostre traduzioni a questa pagina! Le traduzioni degli altri album dei Candy Hearts sono disponibili qui.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.