As It Is – Okay, traduzione

As It Is Okay traduzione

As It Is Okay Traduzione del secondo album degli As It Is, uscito nel 2017 su Fearless Records.

  1. As It Is – Pretty Little Distance, traduzione

Un pochino da lontano

 

Voglio cucirmi gli occhi con l’uncinetto

Dichiarare guerra al mondo esterno

Rinforzare le barricate che ho nella mente, ma va bene così

Riesco a distorcere la verità che alla fine cambia forma

Le travi di sostegno si piegano e si spezzano

Vedo la realtà che crolla lentamente, ma va bene così

E stavo pensando…

 

Quanto è bella la vita vista un pochino da lontano, no?

Non voglio andare, non voglio restare

Se è un’esistenza meravigliosa, cos’hai da guardare meglio?

Quanto è bella la vita vista un pochino da lontano, no?

Non voglio andare, non voglio restare

Se è un’esistenza meravigliosa, cos’hai da guardare meglio?

 

Vedo il sole che fa seccare il prato

Sento il silenzio che spacca il vetro

La perfezione sbanda e si schianta, ma va bene così

Esatto, va bene così

 

Quanto è bella la vita vista un pochino da lontano, no?

Non voglio andare, non voglio restare

Se è un’esistenza meravigliosa, cos’hai da guardare meglio?

Quanto è bella la vita vista un pochino da lontano, no?

Non voglio andare, non voglio restare

Se è un’esistenza meravigliosa, cos’hai da guardare meglio?

 

Chiudo gli occhi, spero che vada a finire tutto bene stavolta

Chiudo gli occhi, spero che vada a finire tutto bene stavolta

 

Quanto è bella la vita vista un pochino da lontano, no?

Non voglio andare, non voglio restare

Se è un’esistenza meravigliosa, cos’hai da guardare meglio?

E va bene così

 

Quanto è bella la vita vista un pochino da lontano, no?

Non voglio andare, non voglio restare

Se è un’esistenza meravigliosa, cos’hai da guardare meglio?

Quanto è bella la vita vista un pochino da lontano, no?

 

 

 

  1. As It Is – Okay, traduzione

Ok

 

Non so se ho passato di peggio

Non so se posso cambiare

Ma al momento non direi, non direi che è tutto ok

 

Il peso di un anno di dolore e tristezza alla fine si è fatto sentire

Il cielo che avevo disegnato per mettere a tacere il dolore comincia a diventare grigio

 

Non so se ho passato di peggio

Non so se posso cambiare

Ma al momento non direi, non direi che è tutto ok

Non direi che è tutto ok

Non direi che è tutto ok

 

In un ambiente estraneo e tetro, confesso tutto quello che ho dentro

Una perfetta sconosciuta prende carta e penna, mi consola nel sonno

 

E che sensazione insolita quando ho aperto la bocca e ho sentito che usciva la verità

Sto scappando, un’affaticata tregua dal dolore

La mia sola novocaina, la mia sola novocaina

 

Non so se ho passato di peggio

Non so se posso cambiare

Ma al momento non direi, non direi che è tutto ok

Non direi che è tutto ok

Non direi che è tutto ok

 

Per cui evita di dire “vedrai che andrà meglio” e io evito di dire “andrà tutto bene”

Vi faccio vedere uno sprazzo di colore e mi nascondo dietro un bouquet di bugie

Per cui evita di dire “vedrai che andrà meglio” e io evito di dire “andrà tutto bene”

Vi faccio vedere uno sprazzo di colore e mi nascondo dietro un bouquet di bugie

 

Non so se ho passato di peggio

Non so se posso cambiare

Ma al momento non direi, non direi che è tutto ok

Non direi che è tutto ok

Non direi che è tutto ok

Non direi che è tutto ok

 

 

 

  1. As It Is – Hey Rachel, traduzione

Ehi, Rachel

 

Dieci anni di danni causati e frasi non dette

Sappiamo tutt’e due che non te li meritavi

L’amore c’è sempre stato; c’era ma non te ne ho mai parlato

Hai tenuto duro quando io non facevo abbastanza

 

Che peccato che ci ho messo così tanto a dirlo

 

Ehi, Rachel, mi dispiace

Quando avevi bisogno di me io ero giovane e avevo paura

Sono stato egoista e testardo, un fratello terribile

Non devi perdonarmi per forza

Ehi, Rachel, mi dispiace

 

Sapevo di avere la responsabilità di farti da guida

Ma ero cieco quando mi prendevo cura di te

Pensavo solo a me stesso, ma cerco di non farlo più

Rimetto nel cassetto il tuo diario

 

Che peccato che ci ho messo così tanto a dirlo

 

Ehi, Rachel, mi dispiace

Quando avevi bisogno di me io ero giovane e avevo paura

Sono stato egoista e testardo, un fratello terribile

Non devi perdonarmi per forza

Ehi, Rachel, mi dispiace

 

Che peccato che ci ho messo così tanto a dirtelo

 

Ehi, Rachel, mi dispiace

Quando avevi bisogno di me io ero giovane e avevo paura

Sono stato egoista e testardo, un fratello terribile

Non devi perdonarmi per forza

Ehi, Rachel, mi dispiace

Quando avevi bisogno di me io ero giovane e avevo paura

Sono stato egoista e testardo, un fratello terribile

Non devi perdonarmi per forza

No, non devi perdonarmi per forza

Ehi, Rachel, mi dispiace

Ehi, Rachel, mi dispiace

 

 

 

  1. As It Is – Patchwork Love, traduzione

Amore rattoppato

 

Credo sia arrivato il momento di parlare, di dirci tutto

So un segreto che i tuoi occhi non riescono a mantenere

Cioè che sei l’autrice della nostra tragedia

Per cui dimmi come va a finire

Hai un cuore ostinato che non posso persuadere

Dico tre parole che tu non ricambi

So che vorresti, so che un tempo era così

Ma tu ora proprio non mi ami

 

E preferisco evitare di farti sprecare stando con me tutto quello che hai

So che le cose che ti piacciono di me fanno tutte parte del mio passato

 

Siamo fatti da un cuore tenuto in ostaggio e un amore rattoppato

Che finisse per disfarsi mi sembra inevitabile

Mi dispiace che averti dato tutto non sia stato abbastanza

No, non lo è mai stato

So che ti senti in colpa per il dolore che provo

Deve per forza far male prima di iniziare a guarire

Non mi dimenticherò di te

Non rimpiangerò nonostante il dolore gli anni che ti ho dato

 

E preferisco evitare di farti sprecare stando con me tutto quello che hai

Con ogni notte che passi a letto con i nostri ricordi

Perché è come passare dalla primavera all’inverno

Il tuo cuore è cambiato e sembra tutto diverso

E preferisco evitare di farti sprecare stando con me tutto quello che hai

 

Ti chiedo solo come unica richiesta di non dimenticarti di me, non pentirti di me

Tra le lacrime ci metto una pietra sopra

Ti chiedo solo come unica richiesta di non dimenticarti di me, non pentirti di me

Tra le lacrime ci metto una pietra sopra

 

E preferisco evitare di farti sprecare stando con me tutto quello che hai

Il tuo cuore che batte sta sprofondando nell’apatia

Perché è come passare dalla primavera all’inverno

Il tuo cuore è cambiato e sembra tutto diverso

E preferisco evitare di farti sprecare stando con me tutto quello che hai

E preferisco evitare di farti sprecare stando con me tutto quello che hai

 

 

 

  1. As It Is – Curtains Close, traduzione

Cala il sipario

 

Sorrisi forzati nelle foto incorniciate

Ricordi di tempi migliori

Tutte queste pareti bianche che di notte sembrano scurissime

Bambini spaventati seduti sul divano

Mamma e papà fanno l’ultimo inchino

Gli si spezza il cuore e il capitolo arriva alla fine, alla fine

 

In cerca di una risposta, si accendono le luci di casa

Nella speranza di un finale che non sia un addio

Vediamo che cala il sipario sul mondo che abbiamo sempre conosciuto

Vediamo che cala il sipario sul mondo che abbiamo sempre conosciuto

 

Il tempo che fu viene coperto da una mano di vernice blu

Giuramenti spezzati che una volta erano veri

Sapendo che se ti fanno a pezzi non esce un lavoro pulito, pulito

 

In cerca di una risposta, si accendono le luci di casa

Nella speranza di un finale che non sia un addio

Vediamo che cala il sipario sul mondo che abbiamo sempre conosciuto

Vediamo che cala il sipario sul mondo che abbiamo sempre conosciuto

 

Gli occhi pieni di lacrime vedranno i tempi che arriveranno dopo la sofferenza

Con il futuro che ha dovuto guarire, imparare a vivere e stare meglio separati

 

In cerca di una risposta, si accendono le luci di casa

Nella speranza di un finale che non sia un addio

Vediamo che cala il sipario sul mondo che abbiamo sempre conosciuto

Vediamo che cala il sipario sul mondo che abbiamo sempre conosciuto

 

Non sempre conta quanto impegno ci mettiamo

A volte l’unico finale possibile è la buonanotte

Vediamo che cala il sipario sul mondo che abbiamo sempre conosciuto

Imparare a vivere e stare meglio separati

Vediamo che cala il sipario sul mondo che abbiamo sempre conosciuto

Imparare a vivere e stare meglio

 

 

 

  1. As It Is – No Way Out, traduzione

Non c’è via di scampo

 

In casa mentre fuori diluviava

La pioggia non può lavar via questo dolore che mi tormenta

In casa mentre fuori diluviava

Sto perdendo il contatto con l’unica anima che ho trovato

Mi restano solo delle illusioni disperate per cercare di tener duro

 

Chiudo gli occhi, ma il mio mondo è ancora in fiamme

Non posso fuggire, sento che mi uccide

Non c’è via di scampo, ci risiamo

Chiudo gli occhi, ma il mio mondo è ancora in fiamme

Non posso fuggire, sento che mi uccide

Non c’è via di scampo, ci risiamo

 

Un nodo alla gola, ma nonostante tutto il dolore l’ho sentito

Non mi sento a casa tra queste pareti che una volta mi erano familiari

Con pazienza cado e non vedo la fine, ma un cappio al collo

 

Chiudo gli occhi, ma il mio mondo è ancora in fiamme

Non posso fuggire, sento che mi uccide

Non c’è via di scampo, ci risiamo

Chiudo gli occhi, ma il mio mondo è ancora in fiamme

Non posso fuggire, sento che mi uccide

Non c’è via di scampo, ci risiamo

 

E traducendo gli incubi nella realtà col senno di poi

Comincio a vedermi per com’ero davvero

Una persona disperata, una persona che non è minimamente all’altezza

Una persona che non è più in grado di lottare

E buttando fuori il dolore mentre respiro, assimilo quanto gravemente ero depresso

Così tanto che un pezzo di me è scomparso

Lasciandomi emotivamente svuotato e dolorosamente insensibile

E adesso sono preda allo stesso tempo dei miei difetti e dei miei pensieri

Che mi spiano come avvoltoi da una distanza di sicurezza

Senza mai uscire dal mio campo visivo

E il personaggio che mi sono portato dietro stando nei miei panni

Non mi rappresenta e non mi rappresenterà mai

E so di aver fatto una stronzata, ma voglio crescere imparando da quest’errore

 

Chiudo gli occhi, ma il mio mondo è ancora in fiamme

Non posso fuggire, sento che mi uccide

Non c’è via di scampo, ci risiamo

Mi ritrovo nel solito finale tetro

Non posso fuggire, sento che mi uccide

Non c’è via di scampo, ci risiamo

 

 

 

  1. As It Is – Soap, traduzione

Saponetta

 

Quello che avevo dentro è disperso

Da solo con ogni versione di me che è morta

È una lotta smettere di pensare a te

Ma le mie parti più esposte sono proprio i tuoi punti di forza

Per com’ero e come non sono, siamo tutti fatti uguali

Ci vorrà una vita intera a seppellirmi nel passato da come hai la mente per aria

Mi faccio sempre più strada nella tua testa

Sono la bugia che trovi in ogni pensiero che temi

Per com’eri e come non sei, siamo tutti fatti uguali

 

Canti una canzone senza senso ogni volta che sprechi fiato

Cammini sulle acque, ma ci sei dentro fin sopra la testa

Per com’ero e come non sono, siamo tutti fatti uguali, siamo tutti fatti uguali

 

Ma la mia situazione sarà tragica quanto do a vedere?

Sarò una vittima o un ipocrita?

Non riesco mai a dimenticarmi di quanto ti desidero

Certi giorni preferirei morire piuttosto che vedere la fine della nostra storia

È questo il problema principale: dici solo bugie, anche se sembri sincero

Se vuoi puoi dimenticarmi, ma hai la mente troppo scombussolata e non puoi liberarti di me

Per com’eri e come non sei, siamo tutti fatti uguali

 

Canti una canzone senza senso ogni volta che sprechi fiato

Cammini sulle acque, ma ci sei dentro fin sopra la testa

Per com’ero e come non sono, siamo tutti fatti uguali, siamo tutti fatti uguali

 

Canti una canzone senza senso ogni volta che sprechi fiato

Cammini sulle acque, ma ci sei dentro fin sopra la testa

Per com’eri e come non siamo, siamo tutti fatti uguali, siamo tutti fatti uguali

Per com’eri e come non siamo, siamo tutti fatti uguali, siamo…

 

 

 

  1. As It Is – Austen, traduzione

Austen

 

Tutte le storie che raccontava mio padre parlavano del tuo cuore d’oro

Adesso nella camera c’è un’aria fredda e i tuoi ricordi si sgretolano

 

Hai paura del silenzio, per cui continuo a raccontarti le cose

Non te le ricorderai quando smetteranno di funzionare gli orologi

Possiamo aspettarcelo, ma ho il cuore pieno di timori e di parole che non ho detto

 

Dammi la forza di vederti debole

Perché non ce la faccio a pensare che ci lasci

Lo so che sei stanco, ma ti prego, non dormire

Perché non ce la faccio a pensare che ci lasci

 

La tua sofferenza si è impossessata di te e sprofondi sempre più nel dolore

Se anche ti riprendessi, chissà se torneresti com’eri prima

 

Hai paura del silenzio, per cui continuo a raccontarti le cose

Non te le ricorderai quando smetteranno di funzionare gli orologi

Possiamo aspettarcelo, ma ho il cuore pieno di timori e di parole che non ho detto

 

Dammi la forza di vederti debole

Perché non ce la faccio a pensare che ci lasci

Lo so che sei stanco, ma ti prego, non dormire

Perché non ce la faccio a pensare che ci lasci

 

Dal tuo letto dell’ospedale sembrerò un gigante, come mi sembravi tu una volta

Dal tuo letto dell’ospedale sembrerò un gigante, come sembravi tu una volta

 

La forza di vederti debole

Perché non ce la faccio a pensare che ci lasci

Dammi la forza di vederti debole

Perché non ce la faccio a pensare che ci lasci

Lo so che sei stanco, ma ti prego, non dormire

Perché non ce la faccio a pensare che, a pensare che ci lasci

 

 

 

  1. As It Is – Until I Return, traduzione

Intanto che ritorno

 

Non puoi evitare che perdo la testa quando non mi vedi

Ogni tanto mi perdo ancora per strada

Non puoi evitare che perdo la testa quando non mi vedi

Ti prometto che ce la metterò tutta, ma non posso promettere che andrà tutto bene

 

Tu hai curato i danni che ho lasciato abitare nella mia mente fragile con punti e fasciature

Hai preso i difetti delle mie cicatrici e li hai fatti diventare di entrambi

 

Mi sento a mio agio quando sei stesa al mio fianco

Ma crollo quando c’è di mezzo un oceano

 

Non puoi evitare che perdo la testa quando non mi vedi

Ogni tanto mi perdo ancora per strada

Non puoi evitare che perdo la testa quando non mi vedi

Ti prometto che ce la metterò tutta, ma non posso promettere che andrà tutto bene

Non posso promettere che andrà tutto bene

Non posso promettere che andrà tutto bene

 

La mia vita si sta disfacendo

E mi cedono le gambe sotto il peso schiacciante della vergogna con cui devo fare i conti

Tu sei la mia stella polare quando finisco fuori rotta

 

Mi sento a mio agio quando sei stesa al mio fianco

Ma crollo quando c’è di mezzo un oceano

 

Non puoi evitare che perdo la testa quando non mi vedi

Ogni tanto mi perdo ancora per strada

Non puoi evitare che perdo la testa quando non mi vedi

Ti prometto che ce la metterò tutta, ma non posso promettere che andrà tutto bene

Non posso promettere che andrà tutto bene

Non posso promettere che andrà tutto bene

 

Pensami sempre

Perdo il controllo, più di quanto voglio farti sapere

Tienimi al tuo fianco

Perdo il controllo, più di quanto voglio farti sapere

 

Rilevo i danni che vengono di nuovo a tormentarmi, chissà se avranno mai fine

Ma punti e fasciature sono un palliativo e alla fine il dolore ritorna

 

Non puoi evitare che perdo la testa quando non mi vedi

Ogni tanto mi perdo ancora per strada

Non puoi evitare che perdo la testa quando non mi vedi

Ti prometto che ce la metterò tutta

Sì, ti prometto che ce la metterò tutta

Non puoi evitare che perdo la testa quando non mi vedi

Ogni tanto mi perdo ancora per strada

Perché tu mi salvi la vita più spesso di quanto vorrei

Ti prometto che ce la metterò tutta, ma non posso promettere che andrà tutto bene

 

 

 

  1. As It Is – The Coast Is Where Home Is, traduzione

La costa è la mia casa

 

Viva i tempi dimenticati, le luci della città che colorano le onde

L’aria di mare nei polmoni

I ricordi di quei periodi sono schegge che non mi usciranno più dalla pelle

Mi sembrano gli unici che ho

 

Passano gli anni e queste strade perdono quello che mi ricordo di loro

Lo so, lo so, la costa è la mia casa

 

Ha chiuso il locale del nostro primo concerto vicino a Blenheim Place e alla Grand Parade*

E assieme a lui se n’è andato un pezzo di me

Vivo una vita di capitoli che mi lascio alle spalle

Col tempo perdo ogni elemento costante

Se non altro ho sempre il mare

Se non altro, se non altro

Se non altro ho sempre il mare

 

Passano gli anni e queste strade perdono quello che mi ricordo di loro

Lo so, lo so, la costa è la mia casa

Storie d’amore al tempo passato, tramonti dipinti di rosa

Lo so, lo so, la costa, la costa è la mia casa

 

Niente resta com’è e questa cosa non si può cambiare

Innamorato di un passato che ha voltato pagina

Niente resta com’è e questa cosa non si può cambiare

Ancora qui ma non è più come prima

Niente resta com’è e questa cosa non si può cambiare

Innamorato di un passato che ha voltato pagina

Niente resta com’è e questa cosa non si può cambiare

Ancora qui ma non è più come prima

Ancora qui ma non è più come prima

 

Passano gli anni e queste strade perdono quello che mi ricordo di loro

Lo so, lo so, la costa è la mia casa

Storie d’amore al tempo passato, tramonti dipinti di rosa

Lo so, lo so, la costa, la costa è la mia casa

 

Passano gli anni e queste strade perdono quello che mi ricordo di loro

Lo so, lo so, la costa è la mia casa

Storie d’amore al tempo passato, tramonti dipinti di rosa

Lo so, lo so, la costa, la costa è la mia casa

 

 

* Due vie di Brighton, città natale della band.

 

 

 

  1. As It Is – Still Remembering, traduzione

Ricordare ancora

 

Il mio cuore è pesante tanto quanto sono lunghe queste notti

E impreco contro gli spazi tra le dita, che per un periodo hai occupato

E tu ti troverai qualcun altro che ti meriti

Uno che sa dire cose più dolci delle mie

Io spererò di guarire, mettendocela tutta per tirare avanti

 

Sai dirmi cosa fa più male?

Ricordarsi o dimenticarsi il passato che un tempo è stato nostro?

Mi starò ricordando, ricordando ancora, o dimenticando?

 

Ho conservato la tua foto incorniciata nella mente

Nuovi colori e pennelli non l’hanno ancora toccata

Eppure col tempo è cambiata

Quando te ne sei andata, non senza preavvisi o rimpianti

Non c’era niente che potesse riempirmi questo buco nel petto

Ecco il mio addio, ti auguro solo il meglio

 

Sai dirmi cosa fa più male?

Ricordarsi o dimenticarsi il passato che un tempo è stato nostro?

Mi starò ricordando, ricordando ancora, o dimenticando?

 

E allora, amore mio, addio

E allora, amore mio, addio

 

Dimmi cosa fa più male

Ricordarsi o dimenticarsi il passato che un tempo è stato nostro?

Mi starò ricordando, ricordando ancora?

Sai dirmi cosa fa più male?

Ricordarsi o dimenticarsi il passato che un tempo è stato nostro?

Mi starò ricordando, ricordando ancora?

Mi starò ricordando, ricordando ancora, o dimenticando?


Segui gli As It Is su Spotify.

Scopri tutte le nostre traduzioni a questa pagina! Le traduzioni degli altri album degli As It Is sono disponibili qui.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.