Alesana – A Place Where the Sun Is Silent, traduzione

Alesana A Place Where the Sun Is Silent traduzione

Alesana A Place Where the Sun Is Silent Traduzione del quarto album degli Alesana, uscito nel 2011 su Epitaph Records.

  1. Alesana – The Dark Wood of Error, traduzione

La selva oscura del peccato

 

Signore e signori, prendete i vostri posti

La storia sta per cominciare

 

Grida di salvezza, ma io non vedo altro che l’oscurità che mi segue

E forse sono pazzo anche solo per averti guardato

Devo essere pazzo se penso che sia tutto vero

Tutte le cose che ho fatto per essere da te

Riecheggiano in ogni mia mossa

E forse sono pazzo anche solo per averti guardato

Devo essere pazzo se penso che sia tutto vero

 

Nel mezzo del cammin di nostra vita
mi ritrovai per una selva oscura,
ché la diritta via era smarrita.

Esta selva selvaggia e aspra e forte
che nel pensier rinova la paura!

Io non so ben ridir com’i’ v’intrai,
tant’era pien di sonno a quel punto
che la verace via abbandonai.

Guardai in alto e vidi le sue spalle
vestite già de’ raggi del pianeta
che mena dritto altrui per ogne calle.

Così l’animo mio, ch’ancor fuggiva,
si volse a retro a rimirar lo passo
che non lasciò già mai persona viva.

Senti le loro grida?

Senti le loro grida?

Senti le loro grida?

Senti le loro grida?

 

 

  1. Alesana – A Forbidden Dance, traduzione

Una danza proibita

 

Rimani sul sentiero

Fidati solo di te stesso, se dubiti non farai altro che accelerare il tuo destino

Non oso dire che le speranze mi stanno abbandonando

Quelle fauci abbaglianti sfidano il cancello dorato

La strada verso la verità

Dimmi cosa devo fare, dolce spirito

 

Benvenuto nel mio inferno!

Yea, yea, yea, yea, yea!

I tuoi peggiori incubi si sono avverati!

 

Qualcuno mi aiuti!

L’infatuazione mi strangola di nuovo

Non si può resistere al groviglio delle tue fantasie segrete

Una strana sensazione mi coglie

Sarò anche cieco, ma vedo bene che il tuo bacio sarà la mia punizione

Il tuo bacio sarà la mia rovina

 

Bene, ci siamo!

Mi trascino a forza

Fuori dal sentiero per non guardarmi più indietro

Eppure continuo a girarmi, attratto da una danza proibita

Ipnotizzato dalla sordida ninfa che si allontana di corsa

All’improvviso, riesco a vedere ciò che mi sta intorno

 

Benvenuto nel mio inferno!

Yea, yea, yea, yea, yea!

I tuoi peggiori incubi si sono avverati!

 

Qualcuno mi aiuti!

L’infatuazione mi strangola di nuovo

Non si può resistere al groviglio delle tue fantasie segrete

Una strana sensazione mi coglie

Sarò anche cieco, ma vedo bene che il tuo bacio sarà la mia punizione

Il tuo bacio sarà la mia rovina

 

Cado in ginocchio trepitando per l’alba

La curiosità si fa beffe di me

Decido che se devo morire in questo posto, non me ne andrò rassegnato

Non me ne andrò senza lottare

 

Qualcuno mi aiuti!

L’infatuazione mi strangola di nuovo

Non si può resistere al groviglio delle tue fantasie segrete

Una strana sensazione mi coglie

Sarò anche cieco, ma vedo bene che il tuo bacio sarà la mia punizione

Il tuo bacio sarà la mia rovina

 

I tuoi peggiori incubi si sono avverati!

 

 

 

  1. Alesana – Hand in Hand with the Damned, traduzione

Mano nella mano coi dannati

 

Non mi fido di me stesso

Affogo nella disperazione, suo prigioniero (Sono velenosa)

Ho sbattuto la porta e l’ho chiusa a chiave, e questo disastro mi tormenta i pensieri

Brindiamo ai morti (Sono velenosa)

“A quello che c’aspetta!”

 

Dolce tentatrice, lo leggo nei tuoi occhi,

Vuoi andare avanti senza di me

Dunque tutto finisce questa notte, immagino che dovremo dirci addio

Da egoista dici che stai meglio senza di me

E tutto finisce questa notte… Mia cara, risparmia pure il fiato

 

Non hai un po’ di pietà?

Prima di respingermi, lascia che provi a farti cambiare idea

Oh, girovago,

Se ci trovi qualcosa da ridere, aspetta che arrivo alla fine!

 

La sorte benigna urla,

“Perché mi hai abbandonato?”, non si può sfuggire

Non mi sarei mai dovuto smarrire

E ora sono disperso in mare mentre inseguo una menzogna?

Non si può sfuggire, non vedo più il cielo

 

Dolce tentatrice, lo leggo nei tuoi occhi,

Vuoi andare avanti senza di me

Dunque tutto finisce questa notte, immagino che dovremo dirci addio

Da egoista dici che stai meglio senza di me

E tutto finisce questa notte… Mia cara, risparmia pure il fiato

 

Anima imprigionata costretta in una stanza di torbidi orrori

Sopporta tutto ciò che devi sopportare, ma fallo in silenzio

Frena la tua lingua maledetta, resta nell’abbandono arrugginito

Nella tua morte eterna aspiri a una palude marcita

Perché nella tua vita da mortale fu questo il dono che facesti agli uomini

Preparati a camminare mano nella mano coi dannati

 

Dio non ti può aiutare e gli angeli non verranno a salvarti

Le tue preghiere inascoltate tormenteranno la tua esistenza

Preparati a camminare mano nella mano coi dannati

 

Sono velenosa

Esiste un modo per dirti di restare?

Ho bisogno di sapere che ti mancherò quando non ci sarò più

Ti porterò nel cuore fino al mio ultimo giorno, un tentativo contorto di farti mia

 

Lo leggo nei tuoi occhi,

Vuoi andare avanti senza di me

Dunque tutto finisce questa notte, immagino che dovremo dirci addio

Da egoista dici che stai meglio senza di me

E tutto finisce questa notte… Mia cara, risparmia pure il fiato

 

Non hai un po’ di pietà?

Prima di respingermi, lascia che provi a farti cambiare idea

Oh, girovago, se ci trovi qualcosa da ridere, aspetta che arrivo alla fine!

 

 

 

  1. Alesana – Beyond the Sacred Glass, traduzione

Dietro il sacro vetro

 

Sono disposto a dare qualsiasi cosa

Sono disposto a dare qualsiasi cosa

Sono disposto a dare qualsiasi cosa

 

Cerco aiuto con grida sommesse

Poi cerco di calmarmi e mi alzo in piedi

Ma cado al suolo sentendo di non riuscire a respirare

Tutto questo succede davvero? Cosa mi succede?

Le pareti stanno per stritolarmi e nella confusione non vedo nulla

Ma il mio cuore sanguina ancora per causa tua

Conosco la verità, e comincio a sudare, sudare, sudare, sudare

Cosa diavolo ci faccio qui?

Comincio a sudare, sudare, sudare, sudare

Ho ceduto alla paura?

 

Perché mai voglio misurarmi con un immortale? Uno spettro di tale eleganza?

Oh, perché mai corro per ammirare la visione di una tale perfezione?

 

Sono disposto a dare qualsiasi cosa per farmi perdonare del mio sbaglio

Per questo sfiderò la sorte ed inviterò l’ignoto ad un ballo mortale

 

Ho messo gli occhi su di te, eppure non sembra che la terra si sia mossa

Conosco la verità, e comincio a sudare, sudare, sudare, sudare

Ti possiederò questa notte!

Comincio a sudare, sudare, sudare, sudare

Sarai mio questa notte!

 

Perché mai voglio misurarmi con un immortale?

Uno spettro di tale eleganza?

Oh, perché mai corro per ammirare la visione di una tale perfezione?

 

Sono disposto a dare qualsiasi cosa per farmi perdonare del mio sbaglio

Per questo sfiderò la sorte ed inviterò l’ignoto ad un ballo mortale

 

Sollevandomi per conquistare i demoni percepisco che l’oscurità è in attesa

 

Il mio cammino è lastricato da mille tombe senza nome

Il mio cammino è lastricato da mille tombe senza nome

Il mio cammino è lastricato da mille tombe senza nome

Il mio cammino è lastricato da mille tombe senza nome

Il mio cammino è lastricato da mille tombe senza nome

Il mio cammino è lastricato da mille tombe senza nome

Il mio cammino è lastricato da mille tombe senza nome

 

Sono disposto a dare qualsiasi cosa per farmi perdonare del mio sbaglio

Per questo sfiderò la sorte ed inviterò l’ignoto ad un ballo mortale

 

Sono disposto a dare qualsiasi cosa per farmi perdonare del mio sbaglio

Per questo sfiderò la sorte ed inviterò l’ignoto ad un ballo mortale

 

Sollevandomi per conquistare i demoni percepisco che l’oscurità è in attesa

 

 

 

  1. Alesana – The Temptress, traduzione

La tentatrice

 

Amore mio, cerca di capirmi quando dico che tu mi torturi

Le tue labbra mi pregano di trovarti quando sei sola

Devi sapere che è il movimento dei tuoi fianchi

Il tuo bacio è così dolce, crudele tentatrice, sono ai tuoi piedi

 

Vedo da come ti muovi che desideri che io ti desideri

 

Sei felice ora che ho capito di essere stato solo la vittima

Di un gioco di bugie e tensioni lascive?

 

Le tue labbra mi pregano di trovarti quando sei sola

Devi sapere che è il movimento dei tuoi fianchi

Il tuo bacio è così dolce, crudele tentatrice, sono ai tuoi piedi

 

Vedo da come ti muovi che desideri che io ti desideri

 

Sei felice ora che ho capito di essere stato solo la vittima

Di un gioco di bugie e tensioni lascive?

Non ci posso credere di essermi innamorato di te

Ho sbagliato, sono confuso

Che errore stupido

 

Guardo dall’altra parte dell’abisso che mi separa da lei, il mio premio

E bevo della sua bellezza

Mi lascio inebriare dall’aroma del suo profumo che riempie l’aria arroventata

Abituo le orecchie agli scricchiolii del ponte che sovrasta il vuoto fra me e lei

Getto ogni prudenza in quel vento di passione e proseguo lungo il cammino

Il cammino verso l’ignoto

 

Sto perdendo il controllo e ti voglio tutta intera, non bramo altro che ingoiarti

Sto perdendo il controllo, il tuo corpo urla che mi vuole, mi sta distruggendo

 

Non riesco a resistere alla tentatrice della notte

Vengo a prenderti, ti voglio, devo averti

Mentre la terra trema verrò a deflorarti

Oh, come nuota la mia mente, oh, quale brama nel mio cuore

Vengo a prenderti

Il nostro corpo diventerà un tutt’uno e non parleremo mai di cosa siamo divenuti

 

E’ questo che vuoi, me ne vado! Me ne vado! Me ne vado!

 

Allora fra noi non c’è stato nulla?

Mi arrendo

 

Sei felice ora che ho capito di essere stato solo la vittima

Di un gioco di bugie e tensioni lascive?

Non ci posso credere di essermi innamorato di te

Ho sbagliato, sono confuso

Che errore stupido

 

 

 

  1. Alesana – Circle VII: Sins of the Lion, traduzione

VII cerchio: peccati del leone

 

Oh, quanta violenza

L’oceano mi invita col suo sguardo

Attirandomi fra le onde

La cui furia non è seconda a nessuno

Oh, quanta violenza, ghermisce la mia pelle che brucia

Riempiendo del suo peccato il mio cuore, la ragione umana è spazzata via

 

Sono il primo che si è fatto ingannare dai tuoi sporchi trucchetti?

Probabilmente dovevo immaginarmelo, non me lo scorderò

Non me lo scorderò

 

Sono io quello che si ritrova a inghiottire acqua, ecco cosa succede a inseguirti

Dovrebbero appiccarti per il collo, e lasciarti lì appesa in silenzio

 

Continua a sanguinare

Dimmi che mi vuoi se hai bisogno di me,

Dimmi che mi ami se mi vuoi

I tuoi occhi morenti raccontano la storia di una passione avvelenata

Mi dicono che mi vuoi, tu mi vuoi?

Mi dicono che mi vuoi, tu mi ami?

 

Mi sembra chiaro che mi dimostri il tuo disprezzo facendoti vedere qui

E non mi hai mai nemmeno spiegato perché sei scomparsa

Perché sei scomparsa

 

Sono io quello che si ritrova a inghiottire acqua, ecco cosa succede a inseguirti

Dovrebbero appiccarti per il collo, e lasciarti lì appesa in silenzio

 

Continua a sanguinare

Dimmi che mi vuoi se hai bisogno di me,

Dimmi che mi ami se mi vuoi

I tuoi occhi morenti raccontano la storia di una passione avvelenata

Mi dicono che mi vuoi, tu mi vuoi?

Mi dicono che mi vuoi, tu mi ami?

 

Un urlo raggelante risuona

Un urlo raggelante risuona

Ho veduto quegli occhi ma non quel sorriso

Un urlo raggelante risuona

Ho veduto quegli occhi ma non quel sorriso sinistro

Un urlo raggelante risuona

Ho veduto quegli occhi ma non quello sguardo vacuo

Un urlo raggelante risuona

Ho veduto quegli occhi ma non quello sguardo

Le correnti del peccato sono macchiate di sangue

 

Continua a sanguinare

Dimmi che mi vuoi se hai bisogno di me,

Dimmi che mi ami se mi vuoi

I tuoi occhi morenti raccontano la storia di una passione avvelenata

Mi dicono che mi vuoi, tu mi vuoi?

Mi dicono che mi vuoi, tu mi ami?

 

Te ne pentirai quando lui ti squarcerà la gola!

Verrai squartata pezzo per pezzo, sgualdrina!

Saranno dolori!

Dolori!

 

 

 

  1. Alesana – Vestige, traduzione

Vestigia

 

Portato dalle onde su una spiaggia di bugie incantate, e non ho più fiato

Lotto per riprendere possesso della mia mente

Un posto splendido come questo come può essere intrappolato nel silenzio?

Offrite loro la redenzione

 

Il tempo si sta dissolvendo, non so come spiegarlo ma i miei occhi vogliono restare

Devo dire che una giornata di sole aiuta ad allontanare i ricordi

 

Non riesco nemmeno a pensare di andarmene da qui

C’è una tale quiete a vivere in mezzo alle consolazioni

La visione perfetta dell’estasi, un palazzo da sogno

Una casa per chi ha perduto l’anima

 

Il tempo si sta dissolvendo, non so come spiegarlo ma i miei occhi vogliono restare

Devo dire che una giornata di sole aiuta ad allontanare i ricordi

 

Cammino lungo la spiaggia di un oceano di collera

Guardo con stupore ogni onda che arriva urlante

Dovunque mi giri trovo agonia e dolore

Cosa si combatte a fare se non c’è nulla da salvare?

 

Il tempo si sta dissolvendo, non so come spiegarlo ma i miei occhi vogliono restare

Devo dire che una giornata di sole aiuta ad allontanare i ricordi

Bisogna fare attenzione su un’isola dei caduti

 

 

 

  1. Alesana – Lullaby of the Crucified, traduzione

Filastrocca dei crocifissi

 

Angelo mio, chiudi gli occhi, questa notte sarò il tuo amante

Miseranda filastrocca, questa notte sarò il tuo amante

 

Deriso dalla mia stessa miseria

L’aria mi trafigge i polmoni, vedo a malapena

Occhi malvagi che mi circondano, gli alberi osservano in silenzio

Potrei anche cercare di fuggire, mia cara, ma a che servirebbe? Non vedo a cosa servirebbe

 

Forse non lo saprò mai perché ti ho lasciata andare

 

Il corpo duole, sto impazzendo

Non c’è nulla cui aggrapparmi

Angelo mio, chiudi gli occhi, questa notte sarò il tuo amante

Sono stanco di provare, sono stufo di aspettare

Se non posso farci nulla, una miseranda filastrocca per far addormentare i crocifissi

 

Potremmo calmarci e cambiare il finale

Null’altro che il tempo, ricominciare di nuovo

Tutti i tuoi piccoli gesti che mi hanno fatto innamorare

Mi hanno portato a questo, un agrodolce abisso, un bacio vessatorio

 

Forse non lo saprò mai perché ti ho lasciata andare

 

Il corpo duole, sto impazzendo

Non c’è nulla cui aggrapparmi

Angelo mio, chiudi gli occhi, questa notte sarò il tuo amante

Sono stanco di provare, sono stufo di aspettare

Se non posso farci nulla, una miseranda filastrocca per far addormentare i crocifissi

 

Vi seguirò anche nella notte, miei amati occhi

Darei ogni cosa per riposare accanto a te, vedendoti sognare

 

Nel mezzo del cammin di nostra vita
mi ritrovai per una selva oscura,
ché la diritta via era smarrita.

Esta selva selvaggia e aspra e forte
che nel pensier rinova la paura!

Io non so ben ridir com’i’ v’intrai,
tant’era pien di sonno a quel punto
che la verace via abbandonai.

Guardai in alto e vidi le sue spalle
vestite già de’ raggi del pianeta
che mena dritto altrui per ogne calle.

Così l’animo mio, ch’ancor fuggiva,
si volse a retro a rimirar lo passo
che non lasciò già mai persona viva.

Sono rinato

Sono liberato! Liberato! Liberato!

Non puoi rinnegarmi, non sfidarmi

Sono ebbro di piacere e sovranità

Abbandona ogni speranza perché eterno duro

Sono rinato

 

Cara, stanotte dobbiamo dirci addio

Canta una toccante filastrocca e vedremo le lacrime degli angeli

Cara, stanotte dobbiamo dirci addio

Canta una toccante filastrocca e vedremo le lacrime degli angeli

 

 

 

  1. Alesana – Before Him All Shall Scatter, traduzione

Dinanzi a Lui ognuno si sperderà

 

Vid’io più di mille anime distrutte
Fuggir così dinanzi ad un ch’al passo
Passava Stige con le piante asciutte.
Dal volto rimovea quell’ aere grasso,
Menando la sinistra innanzi spesso.
Ahi quanto mi parea pien di disdegno!
Venne a la porta e con una verghetta
L’aperse, che non v’ebbe alcun ritegno.
“O cacciati del ciel, gente dispetta”,
Cominciò elli in su l’orribil soglia,
“Ond’esta oltracotanza in voi s’alletta?”
Poi si rivolse per la strada lorda,
E non fé motto a noi, ma fé sembiante
D’omo cui altra cura stringa e morda.

Dentro li ‘ntrammo sanz’alcuna guerra.

 

 

  1. Alesana – Labyrinth, traduzione

Labirinto

 

Le forze mi stanno tornando e non combatto più da solo

Perché ora le porte bloccate si aprono per me

Non si torna indietro, devo uscire, uscire, uscire

Prima che sia troppo tardi

Figlio mio, io sono la via

 

Credi che io sbagli a desiderarti nonostante il tuo sapore?

 

Non sono io ad abbandonarti ora

Non mi alzerò mai da terra senza esserne costretto, già!

Ogni volta che ci provo mi allontano dal cielo

Vorrei potermi staccare, perso nel tuo splendido incanto

 

Digrigno i denti, sei mia, non sentirai alcun male

Di’ le tue ultime preghiere, non sentirai alcun male

Fai un respiro profondo e non sentirai alcun male

Riprova, riprova, riprova!

 

Sono esausto

Devo alzarmi, alzarmi, alzarmi

Alzarmi in piedi

Tesoro mio, io sono la luce

 

Credi che io sbagli a desiderarti nonostante il tuo sapore?

 

Non sono io ad abbandonarti ora

Non mi alzerò mai da terra senza esserne costretto, già!

Ogni volta che ci provo è sempre più difficile da trovare

 

Cara, grida per cercarmi!

Chiama il mio nome, non si può fuggire da nessuna parte

Canta per me, non si può scalare alcuna parete

Non ci si può nascondere da nessuna parte, è qui che morirò!

Mio Dio, perché?!

 

Sogno a occhi aperti pensando a quando riposerò accanto a te

E non avremo di che preoccuparci; al contrario, guarderemo il cielo che danzerà per noi

Penso di volerti, volerti cantare una canzone prima di andare a letto, con te voglio sognare

 

Non sono io ad abbandonarti ora

Non mi alzerò mai da terra senza esserne costretto, già!

Ogni volta che ci provo mi allontano dal cielo

Vorrei potermi staccare, perso nel tuo splendido incanto

 

All’improvviso fluttuo sempre più lontano da te

 

 

 

  1. Alesana – The Fiend, traduzione

Il demonio

 

Fumo benedetto si sprigiona dalla bestia fra le urla

Inchinatevi agli ingranaggi e adorate la macchina

 

E’ davvero così?

Tutto ciò non può succedere veramente

Ma non lo vedono?

Fiumi di bambini sono legati, imbavagliati e gettati fra le fiamme

 

Dei ciechi guidano i ciechi verso il disastro

Io a quanto pare sono l’unico cui importa qualcosa

Se decidete di adorare il caos

Non aspetterò di vedervi bruciare

 

Tutti devono inginocchiarsi davanti all’altare, chi porta il velo sarà esaltato

Noi siamo il gregge!

Non sentono nemmeno una parola di quello che dico

Tutti riposeranno fra le braccia di Dio, diventeranno parte del padrone

Noi siamo divini!

Non posso salvarli tutti

 

Dei ciechi guidano i ciechi verso il disastro

Io a quanto pare sono l’unico cui importa qualcosa

Se decidete di adorare il caos

Non aspetterò di vedervi bruciare

Non aspetterò di vedervi bruciare

 

Andiamo anche noi? Sembrano tutti così contenti

Ci conviene seguirli e diventare parte di lui

Adesso devi fidarti di me

Non muoverti, vedrai che sistemerò tutto

Lascia perdere qualunque cosa ti abbiano detto

Tu prendi la mia mano, o moriremo entrambi

 

Dei ciechi guidano i ciechi verso il disastro

Io a quanto pare sono l’unico cui importa qualcosa

Se decidete di adorare il caos

Non aspetterò di vedervi bruciare

Non aspetterò di vedervi bruciare

 

Non riusciranno mai vedere che sono loro stessi a creare questa prigionia

 

 

 

  1. Alesana – Welcome to the Vanity Faire, traduzione

Benvenuti alla fiera delle vanità

 

Cerco da ogni parte ma non ti trovo

Eppure il tuo sorriso irritante mi attrae ancora

Abbastanza vicino da toccarti ma poi tu fuggi via

Faccio per andarmene e poi tu dici, “vieni a perderti nella fiera delle vanità!”

 

La follia mi sussurra all’orecchio, woah

Quel che credo non dà un senso a quel che vedo

 

Mostrami il tuo riflesso, un subdolo travestimento, è questa la ragazza che vuoi essere?

Un sorriso di porcellana, sei uno schianto, tesoro!

Adórnati di una fragile fantasia

Vedo il tuo riflesso, un subdolo travestimento, e non è questa la ragazza che vuoi essere

Un sorriso fraudolento

Quel che vedi è quel che hai domandato ma non sarà mai quel che sei davvero

Una fiaba dal cuore di pietra

 

Smarrito in un labirinto di splendidi inganni

E proprio come prima sono alla mercé di un fantasma

Quando finirà? Come finirà? E allora ti avrò fra le mie braccia?

Non ne posso più di questa inutile ricerca di un nulla

 

La follia mi sussurra all’orecchio, woah

Quel che credo non dà un senso a quel che vedo

 

Mostrami il tuo riflesso, un subdolo travestimento, è questa la ragazza che vuoi essere?

Un sorriso di porcellana, sei uno schianto, tesoro!

Adórnati di una fragile fantasia

Vedo il tuo riflesso, un subdolo travestimento, e non è questa la ragazza che vuoi essere

Un sorriso fraudolento

Quel che vedi è quel che hai domandato ma non sarà mai quel che sei davvero

 

Hey hey hey!

Hey hey!

Silenzio, oh, crudele meretrice!

Silenzio! La tua lurida lingua sarà messa a tacere

Risate che riecheggiano, mi sto slegando stanotte

Silenzio! Ne ho abbastanza

Silenzio! Non potrai più fermarmi!

 

La tua vanità ti ruberà pazientemente l’anima

Esecrabile

Specchio, specchio delle mie brame, bugiardo verso noi tutti, sarai tu a soccombere

L’occhio di chi osserva conosce la verità

 

Mostrami il tuo riflesso, un subdolo travestimento, è questa la ragazza che vuoi essere?

Un sorriso di porcellana, sei uno schianto, tesoro!

Adórnati di una fragile fantasia

Vedo il tuo riflesso, un subdolo travestimento, e non è questa la ragazza che vuoi essere

Un sorriso fraudolento

Quel che vedi è quel che hai domandato ma non sarà mai quel che sei davvero

Ma non sarà mai quel che sei davvero

Quel che vedi è quel che hai domandato,

Quel che vedi è quel che ti spetta

Una fiaba dal cuore di pietra

 

Assalite gli specchi, demolite la prigione

Uno ad uno i riflessi scompaiono, forza forza forza forza!

Finché non li distruggerò tutti, forza forza forza forza!

 

 

 

  1. Alesana – The Wanderer, traduzione

Il girovago

 

Qualche prisma di vetro è di poca consolazione in mezzo all’oscurità

Il vuoto desolato che prosciuga ogni ultima goccia di vita rimasta in me

 

Prego per ottenere l’assoluzione, fatemi tornare sulla strada di una bugia adescatrice

Portatemi verso la luce

 

Davvero ho smarrito la diritta via

La mia bussola nell’oscurità continua a girare

E’ curioso che arriviamo a fidarci delle cose che ci imponiamo di credere

E il nostro cuore si limita a seguire

 

Prego per ottenere l’assoluzione, fatemi tornare sulla strada di una bugia adescatrice

Portatemi verso la luce

 

Prego per ottenere l’assoluzione, fatemi tornare sulla strada di una bugia adescatrice

Portatemi verso la luce

 

 

 

  1. Alesana – A Gilded Masquerade, traduzione

Una mascherata d’oro

 

Mentre l’acqua gocciola dal cielo, inizio a pensare

Se sono ancora vivo, allora devo trovare una risposta

E’ possibile che sia stato tutto un sogno e in realtà sono ancora al suo fianco?

Davanti ai miei occhi una tragica sorpresa, la pioggia si ferma

 

La malvagità piovendo ci annegherà nel suo dolore e nella sua sete

Se spero di sopravvivere devo pensare più in fretta, sto perdendo terreno

 

Dovrei tirare indietro il velo?

 

Ti ho dato il meglio di me, ora assaggia il peggio

Non tutto è oro quel che luccica

Potrei sbagliarmi, ma la tua brillantezza è la mia oscurità

Mi avevi convinto che assieme avremmo potuto volare

Ma poi ho cominciato a grattar via la patina in superficie e ho visto oltre la tua mascherata

Il tuo corpo è una malattia

 

Templi che crollano ovunque attorno a me, le strade sono in preda al panico

La città dell’oro soccombe, e con essa vanno in fumo le nostre vite

 

Dovrei tirare indietro il velo?

 

Ti ho dato il meglio di me, ora assaggia il peggio

Non tutto è oro quel che luccica

Potrei sbagliarmi, ma la tua brillantezza è la mia oscurità

Mi avevi convinto che assieme avremmo potuto volare

Ma poi ho cominciato a grattar via la patina in superficie e ho visto oltre la tua mascherata

Il tuo corpo è una malattia

 

Tutto verrà chiarito

Ti stiamo guardando mentre vaghi

Ma non serve più andare oltre

Vieni fra le nostre braccia, fratello nostro

Ora possiamo essere un tutt’uno per sempre

 

Il sangue mi si gela nelle vene

Temo di sapere la verità

Mi strappo il cappuccio e fisso nei miei stessi occhi

Chi sei? Chi sei? Chi sei?

 

Tiro indietro il velo

 

Ti ho dato il meglio di me, ora assaggia il peggio

Non tutto è oro quel che luccica

Potrei sbagliarmi, ma la tua brillantezza è la mia oscurità

Mi avevi convinto che assieme avremmo potuto volare

Ma poi ho cominciato a grattar via la patina in superficie e ho visto oltre la tua mascherata

Il tuo corpo è una malattia e il solo pensiero mi disgusta

Forse non sarò più lo stesso, forse non sarò più lo stesso

 

 

 

  1. Alesana – The Best Laid Plans of Mice and Marionettes, traduzione

Anche i migliori piani di topi e marionette*

 

Non si può fuggire da questo orribile posto

 

Ehi, straniero, qual è il tuo nome?

Ci conosciamo?

Guardati in giro, il paesaggio è sempre uguale

Vedo che il velo è proprio alle mie spalle

Se chiudo gli occhi scomparirà tutto

L’ho già detto?

Se continuo a muovermi andrà meglio o aumenterò solo il panico nella confusione?

 

Non resisto, malmenato e devastato, abbandonato per l’eternità

 

Continuiamo e continuiamo a girare intorno

Vi prego, qualcuno mi dica cosa devo fare per iniziare, ricominciare da capo

 

La verità si è finalmente rivelata, da quanto tempo mi trovo in questo posto?

Non ho mai avuto scelta, tu mi hai accecato e mi hai rubato la voce

Presto ci vedremo…

 

Ehi, straniero, qual è il tuo nome?

Ci conosciamo?

Non so nemmeno se oserò sfidare i disegni del fato, o se mi sottometterò a un destino così tetro

Ci dev’essere un’altra strada, è comunque una battaglia già persa in partenza

Io non mi arrenderò, laverò via il peccato, ho sete di carneficina

 

Non resisto, malmenato e devastato, abbandonato per l’eternità

 

Continuiamo e continuiamo a girare intorno

Vi prego, qualcuno mi dica cosa devo fare per iniziare, ricominciare da capo

 

La verità si è finalmente rivelata, da quanto tempo mi trovo in questo posto?

Non ho mai avuto scelta, tu mi hai accecato e mi hai rubato la voce

Non fuggirò più da te

 

Ora che mi hai preso, cosa accadrà?

Lascia che ti aiuti…

Ora ti distruggerò, demone

I muscoli fatti a pezzi

Strappati dal tuo corpo, rossi di sangue

La furia della virtù ti consumerà nella morte

 

E’ la dolce, dolce melodia del tuo cuore che batte

L’unica cosa che provo è il ricordo

Della notte che ho passato a letto con te

E’ il facile rumore del tuo respiro

Che mi dice quello che avrei dovuto sentire

Dov’ero io quando ti sei addormentata?

Non posso vivere senza di te al mio fianco

 

Continuiamo e continuiamo a girare intorno

Vi prego, qualcuno mi dica cosa devo fare per iniziare, ricominciare da capo

 

Continuiamo e continuiamo a girare intorno

Vi prego, qualcuno mi dica cosa devo fare per iniziare, ricominciare da capo

 

* La frase inglese “the best laid plans of mice and men” deriva da una poesia di Robert Burns ed è entrata nel linguaggio comune per esprimere il concetto che spesso anche le cose meglio organizzate e congegnate possono fallire per una circostanza esterna imprevedibile.

 

 

 

  1. Alesana – And Now for the Final Illusion, traduzione

Ed ora verso l’illusione finale

 

Svegliati. Svegliati. Svegliati.

 

Apro gli occhi svegliandomi, ansimante, c’è chi dice che i sogni hanno un significato profondo,

Che sono delle urla del nostro subconscio

Io non ho mai dato molto credito a queste idee, ma questo sogno stranamente sento di doverlo raccontare al mio amore,

La mia Annabel, toccandola con delicatezza, mi chiedo perché la sua pelle sia fredda come neve vergine

I miei pensieri si interrompono quando la realtà mi colpisce come un lampo di luce e mando un grido

 

Noi siamo i crocefissi, siamo i virtuosi, siamo i dannati

Noi siamo i crocefissi, questo è il nostro incubo, preghiamo di non doverci mai addormentare

Noi siamo i crocefissi, siamo i virtuosi, siamo i dannati

Noi siamo i crocefissi, questo è il nostro incubo, preghiamo di non doverci mai addormentare

Noi siamo i crocefissi, siamo i virtuosi, siamo i dannati

Noi siamo i crocefissi, questo è il nostro incubo, preghiamo di non doverci mai addormentare

Noi siamo i crocefissi, siamo i virtuosi, siamo i dannati

Noi siamo i crocefissi, questo è il nostro incubo, preghiamo di non doverci mai addormentare

Noi siamo i crocefissi, siamo i virtuosi, siamo i dannati

Noi siamo i crocefissi, questo è il nostro incubo, preghiamo di non doverci mai addormentare

Noi siamo i crocefissi, siamo i virtuosi, siamo i dannati

Noi siamo i crocefissi, questo è il nostro incubo, preghiamo di non doverci mai addormentare

Noi siamo i crocefissi, siamo i virtuosi, siamo i dannati

Noi siamo i crocefissi, ah

Noi siamo i crocefissi, siamo i virtuosi, siamo i dannati

Noi siamo i crocefissi, ah

 

Imprigionato sotto il mondo dove dimorano coloro che non hanno un’anima

Giace un posto che i dannati chiamano casa

Un posto dove i virtuosi si nascondono per la paura, un posto che vediamo solo negli incubi

Un posto dove il sole tace

Imprigionato sotto il mondo dove dimorano coloro che non hanno un’anima

Giace un posto che i dannati chiamano casa

Un posto dove i virtuosi si nascondono per la paura, un posto che vediamo solo negli incubi

Un posto dove il sole tace

Imprigionato sotto il mondo dove dimorano coloro che non hanno un’anima

Giace un posto che i dannati chiamano casa

Un posto dove i virtuosi si nascondono per la paura, un posto che vediamo solo negli incubi

Un posto dove il sole tace


Segui gli Alesana su Spotify.

Scopri tutte le nostre traduzioni a questa pagina! Le traduzioni degli altri album degli Alesana sono disponibili qui.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.