Aaron West and The Roaring Twenties – Routine Maintenance, traduzione

Aaron West and The Roaring Twenties Routine Maintenance traduzione

Aaron West and The Roaring Twenties Routine Maintenance Traduzione del secondo album di Aaron West and The Roaring Twenties, uscito nel 2019 su Hopeless Records.

  1. Lead Paint & Salt Air

Vernice al piombo e salsedine

 

Ad Asbury Park in un appartamento che ho preso in subaffitto

Mi sono trovato un nuovo lavoro: vado in giro a imbiancare le case

Il sole sul collo e qualche soldo in tasca

Almeno qui l’aria è fresca

 

Guardo le famiglie che passeggiano coi figli in vacanza

Gratto via decenni di vernici al piombo e salsedine dalle verande

Da solo coi miei pensieri e una brezza che arriva dall’oceano

Sorrido per la prima volta quest’anno

 

E cammino da solo nella foschia della sera

Sotto il bagliore dell’insegna del Paramount

Guardo il cielo che si riempie di luce violenta il 4 luglio

 

Passo le serate in una bettola appena oltre la passerella del molo

Un triste open mic, io suono queste canzoni del diavolo

La gente mi urla che vuole sentire Springsteen o Dylan o la Mitchell

Ma io so solamente queste

 

E cammino da solo nella foschia della sera

Sotto il bagliore dell’insegna del Paramount

Guardo il cielo che si riempie di luce violenta il 4 luglio

 

Ho ricominciato a fumare

Perché mi piace che così mi passano in fretta le giornate

Ho ricominciato a fumare

Tanto prima o poi di qualcosa devo pur morire

Quindi perché non di questo?

Ho ricominciato a fumare

Perché mi piace

Non può piacermi e basta?

Ho ricominciato a fumare

 

E cammino da solo nella foschia della sera

Sotto il bagliore dell’insegna del Paramount

Guardo il cielo che si riempie di luce violenta il 4 luglio

 

 

 

  1. Just Sign the Papers

Firma i documenti

 

A un tavolone di legno in un ufficio appena fuori da Ann Street

Potrei anche essere in mezzo all’oceano da quanto ti sento distante

Ma amore, tesoro, ti prego…

Merda, scusami, non volevo chiamarti amore

 

Faccio scorrere il dito sulla grana del foglio

Tengo lo sguardo basso, mescolo il caffè

Dovevo liberarti prima

Lo so che ho reso tutto più difficile di quanto doveva essere

E mi spiace, sono rimasto la stessa testa di cazzo di quando ci siamo conosciuti

 

Tu eri i fanali posteriori, come un’ancora di salvezza quando è arrivata la tempesta

Ti ho seguita tutta notte fino a che ha smesso di piovere, come un lungo addio

 

Perdo il filo mentre gli avvocati iniziano a riscrivere la nostra storia

Le cose che abbiamo costruito insieme vengono buttate giù mattone per mattone e sparpagliate in modo uniforme

Brucia i ricordi, disperdi le ceneri in giro per Fort Greene

 

Tu eri i fanali posteriori, come un’ancora di salvezza quando è arrivata la tempesta

Ti ho seguita tutta notte fino a che ha smesso di piovere, come un lungo addio

E poi all’alba con la luce del giorno ho visto che accostavi

Ti ho amata come i fanali posteriori, come un’ancora di salvezza, come un lungo addio

 

Forza, firma i documenti

Non dirmi di restare nella stanza

Non voglio ricordarmi di te in questo modo

Forza, firma i documenti

Non dirmi di restare nella stanza

Alla luce del sole vedo pozze di inchiostro blu che si asciugano

 

Forza, firma i documenti

Non dirmi di restare nella stanza

Non riesco a tenere la mano ferma ma calco anch’io la penna

Forza, firma i documenti

Non dirmi di restare nella stanza

Giuro che ho visto fiorire dei gigli selvatici dall’ultima lettera del mio nome

 

Forza, firma i documenti

Mettiamo fine a queste tenebre

Mi dispiace per ogni singola cosa che ti ho fatto passare

 

 

 

  1. Bloodied Up in a Bar Fight

Pestato a sangue in una rissa da bar

 

È un tipo di vuoto nuovo

Una città sulla spiaggia d’autunno

È un tipo di silenzio nuovo mentre conto le crepe del muro

Non mi è rimasto più nessuno da chiamare

E sono rinchiuso nella cella di una galera

Sono le tre e un quarto

Riesco a intravvedere le previsioni del tempo alla TV dell’atrio

Sarà una settimana di pioggia

 

Ma sono un paio di occhi neri a cui hanno appena fatto il culo sotto la luce del cartello di uscita

Lo sbirro mi dà un consiglio da amico

Mi fa “Meglio non crearsi problemi con la gente che frequenta quelle persone”

Pestato a sangue in una rissa da bar

 

Nessuno ha sporto denuncia

Dovrebbero farmi uscire per le dieci

E il barista ha detto che stavo difendendo un amico

Hanno aggredito uno che imbianca le case con me

E gli sbirri mi fanno tutti domande

“Ce l’hai un posto dove andare?”

A casa di mia mamma non sono più troppo il benvenuto già da maggio

Non so che cosa direbbe

 

E con mia sorella non ci parlo più di tanto

Secondo me è stufa di star dietro alle mie stronzate

Vive sù a Boston ora

Si è fatta una vita con un marito e un figlio

Io cerco di non intromettermi

 

Ma sono un paio di occhi neri a cui hanno appena fatto il culo sotto la luce del cartello di uscita

Lo sbirro mi dà un consiglio da amico

Mi fa “Io cambierei aria prima di incontrare ancora quelle persone”

Pestato a sangue in una rissa da bar

 

Non posso disturbare la mamma

Non posso disturbare Catherine

Non riesco a respirare dal naso

Mi sa che forse me lo sono rotto

E ormai padroneggio l’arte di scomparire nel bel mezzo della notte

Pestato a sangue in una rissa da bar

 

 

 

  1. Bury Me Anywhere Else

Seppellitemi da qualsiasi altra parte

 

Resto immobile durante il controllo dei freni

Quando le guardie se ne vanno sono di nuovo da solo

Uno che conoscevo al college mi ha dato l’elenco dei punti di cambio equipaggio

Faccio nuovi progetti

Salto su un treno a Bethlehem come se avessi di nuovo 19 anni

 

Ho gli occhi puntati su L.A.

Mi farò una nuotata nell’oceano al mio compleanno

Avvolto in un sacco a pelo e dagli scarichi del diesel

E il sole che spunta dalla Catena delle Cascate mi dice che sto arrivando

 

Ho preso la linea nord su un container da Chicago

Mi sono aperto un passaggio in mezzo al grano invernale

Il fiato ghiacciato resta sospeso nell’alba a Whitefish

E sono mezzo addormentato

E tra poco cambio treno a Wenatchee

Viaggio sulla spazzatura per il resto della settimana

 

Perché ho gli occhi puntati su L.A.

Mi farò una nuotata nell’oceano al mio compleanno

Avvolto in un sacco a pelo e dagli scarichi del diesel

E il sole che spunta dalla Catena delle Cascate mi dice che manca poco

 

Seppellitemi da qualsiasi altra parte

Non potevo morire nel New Jersey

Dovevo dimostrare a me stesso che ero in grado di seminare i miei spettri

Che potevo star bene prima o poi

Non sono stato sempre un codardo

Seppellitemi da qualsiasi altra parte

Seppellitemi da qualsiasi altra parte

 

 

 

  1. Rosa & Reseda

Rosa & Reseda

 

Prima andavamo a fumare sulle scale antincendio

Adesso fumiamo direttamente in sala

Sulle seggioline di plastica che ha lasciato l’ultimo inquilino

Sono venuto a Reseda per gli affitti bassi e le tenebre lontane e apatiche

Ho risposto a un annuncio su Craigslist, era Rosa che cercava un coinquilino

 

Lei serve i tavoli durante la settimana

Prende tutti i turni che può

Io imbianco case che non mi posso permettere

Tiriamo avanti con quello che abbiamo per pagare l’affitto

 

Prima andavamo a fumare sulle scale antincendio

Adesso fumiamo direttamente in sala

E le faccio sentire le canzoni che ho scritto l’anno scorso quando le cose si sono offuscate

E il suo tipo è davvero un bravo ragazzo, lavora da Jiffy Lube

Mi insegnano lo spagnolo la sera, e mangiamo quello che lei porta a casa dal lavoro

 

Secondo loro potrei fare successo se ci provassi

Vengono a vedermi a tutte le serate open mic

Lui sta guardando in giro se trova un furgoncino che mi posso comprare

 

Lei serve i tavoli durante la settimana

Prende tutti i turni che può

Io imbianco case che non mi posso permettere

Tiriamo avanti con quello che abbiamo per pagare l’affitto

 

E la mamma vuole sapere com’è il sole della California

Mi fa che ad Island fa freddo, mi sa che non ne può più

Dice che Catherine è tornata a vivere da lei; suo marito sta parecchio male

C’è un dottore che sperano riesca a fargli una diagnosi

 

Prima andavamo a fumare sulle scale antincendio

Adesso fumiamo direttamente in sala

E l’affitto è scaduto e quel deposito non lo rivedremo mai più

Rosa andrà a vivere dal suo ragazzo, io col furgoncino mi cercherò un posto nuovo

Quando avevo un disperato bisogno di un’amica, Rosa è stata un’amica

 

 

 

  1. Wildflower Honey

Miele millefiori

 

Mi sono messo in piedi in mezzo ai fiori, tutti sbocciati di un giallo splendente sulle punte

Come se li avessero incendiati e poi spenti ma tutte le braci fossero rimaste accese

E sono passato di fianco a una collina in Texas dove i cactus avevano tutti le braccia alzate

Come se li avessi beccati a pregare con un predicatore evangelico o un dio assente

 

E scivolo nel sonno mangiando miele millefiori

Nella calura della sera coi finestrini abbassati

Restando in disparte sul ciglio della strada

 

Ho cantato in una bettola a St. Louis

La mia chitarra ha cominciato a suonare di merda

Me la sono fatta sistemare a Nashville

La signora mi fa “ragazzo mio, non puoi pigiare i tasti così forte”

E ho trovato dei ragazzi di Philly che erano disposti a suonare nella mia band

In cambio di qualche birra al bancone e con la promessa di andare in posti che non avevano mai visto

 

E scivoliamo nel sonno mangiando miele millefiori

Nella calura della sera

Guardiamo le lucciole che arrivano

Restando in disparte sul ciglio della strada

 

 

 

  1. Runnin’ Toward the Light

Corro verso la luce

 

Una volta odiavo tutte le band outlaw country che mio padre mi faceva ascoltare da piccolo

Perché mentivano spudoratamente sulla vita che facevano

E io invece volevo solo ascoltare delle canzoni sincere

Ma adesso sono la colonna sonora sul furgone

E le cantiamo a squarciagola in autostrada come portafortuna sotto il sole che arde rovente

 

Corro verso la luce sulle spalle di un sogno

Canto nel sonno

Corro verso la luce

Mi trascino per strada

Lo canto nel sonno

 

La panna si fa strada nel caffè della stazione di servizio tra la pace e il rosa dell’alba

Ieri sera abbiamo suonato nell’ennesimo baretto di camionisti

Per la prima volta c’era qualcuno che cantava le nostre canzoni

Disegniamo un venti con la bomboletta sul cavalcavia

Come un patto di sangue con i vagabondi che siamo diventati

Sotto il sole che si accende delicato

 

Corro verso la luce sulle spalle di un sogno

Canto nel sonno

Corro verso la luce

Mi trascino per strada

Lo canto nel sonno

 

Questa è per Rosa e per Catherine e per mamma e papà

Questa è per Robert e per Jesse e per lo staff del Thunderbird

Vi renderò orgogliosi di me

Vi renderò orgogliosi di me

Vi renderò orgogliosi di me

 

Corro verso la luce sulle spalle di un sogno

Canto nel sonno

Corro verso la luce

Mi trascino per strada

Lo canto nel sonno

 

 

 

  1. God & the Billboards

Dio e i cartelloni pubblicitari

 

Secondo voi Dio li legge i cartelloni pubblicitari?

Inondati di luce fluorescente

Gettano un’ombra sulla bettola

Abbiamo suonato presto stasera

Non ti eri fatta sentire negli ultimi tempi

Ti penso continuamente

 

Novembre nel Dakota, un freddo interminabile

Guardo l’olio esausto che cola dai tubi di scappamento e inizia ad annerire la neve

Penso a Dio e ai cartelloni pubblicitari

Espiro e rispondo al telefono

 

Appena cominci a parlare ho già capito

Lo sento dal nodo che hai alla gola

Ma certo che vengo a casa

Ma certo che vengo a casa

 

Le cose stavano andando bene negli ultimi tempi

Ho la mia band e loro hanno me

Non so bene se abbiamo un futuro o se ce ne deve essere uno

Però era bello avere uno scopo, una cosa in cui credere

 

Da bambini ti consolavo quando avevi paura del buio

E tu sei sempre stata brava a cucire: evitavi che io cadessi a pezzi

Ci tenevamo in orbita, stelle binarie

 

Sarà dura mollare tutto

Ma lo sento dal nodo che hai alla gola

Ma certo che vengo a casa

Ma certo che vengo a casa

 

Se hai bisogno di me, vengo a casa

Se hai bisogno di me, vengo a casa

 

 

 

  1. Winter Coats

Cappotti invernali

 

Ho visto mia sorella stesa a letto che fumava una sigaretta dietro l’altra

Con la finestra aperta e novembre che entrava in casa

Mi sono fatto il segno della croce

Pucciando le dita nel piatto dell’acqua santa calcificato di verde

 

Provavo compassione per la tua anima provata e ti ho sempre evitata

Mi sento come un cappotto invernale abbandonato nello scantinato della chiesa dove ho pianto

Non ci posso credere che sono di nuovo qui

 

Ho aspettato che uscissero tutti

Mi sono seduto all’organo e mi sono messo a suonare un inno lento e tranquillo

Tu in quel momento sei spuntato da dietro la panca

Mi hai quasi fatto morire di paura

Non ti vedevo da che eri un bambino

 

Provavo compassione per la tua anima provata e ti ho sempre evitato

Ma se ti senti come un cappotto invernale abbandonato nello scantinato della chiesa

Ti capisco

Ti capisco

 

Ma Cristo se sei diventato alto

Hai lo stesso mento di tuo nonno

Mi sa che tua mamma ha parecchio da fare ultimamente

Perché non ti siedi un po’ qui con me?

Se ti piace quella canzone te la posso insegnare

Vieni qui, mettiti all’organo

È facile, te lo giuro, te lo giuro

 

Metti la mano sinistra qui, così

Ora la destra

E poi si, mi, do diesis minore e poi al contrario

E sai, mi spiace per il tuo papà

Ti ho visto durante la messa

Lui sarebbe davvero orgoglioso di quanto sei stato forte

 

Provavi compassione per le loro anime provate e li hai sempre evitati

Ma se io sono un cappotto invernale abbandonato nello scantinato di una chiesa, potrei tornare utile

Se hai freddo ti posso riparare

E magari posso fermarmi qui per qualche tempo, non so, se vuoi qualcuno con cui parlare

 

 

 

  1. Routine Maintenance

Manutenzione ordinaria

 

Tutti quanti di nuovo sotto lo stesso tetto

Mi siedo sulla tua sedia preferita

E gioco con i filamenti che si staccano

Dormo nella stanza di Catherine su un lettino

Lei sul mio con Colin perché così c’è più spazio per lui

E caro papà, lei non è nelle condizioni di prendersi cura di niente

 

Per cui lo porto io a scuola

Gli dico che va tutto bene

Cerco di darmi un aspetto semidecente, almeno i professori sanno che è al sicuro

E scopo le foglie, sgorgo il lavandino

Una volta tanto cerco di essere una persona su cui si può contare

 

Fuori in garage ascoltando le notizie della sera

C’è da cambiare l’olio alla macchina della mamma, già da sei mesi ormai

E passavo quelle serate gelide a tremare qui fuori con te tenendo ferma la lampada

Si vede che una o due cose le ho imparate

E Colin sembra interessato, per cui faccio finta di intendermene

 

E allora svito il tappo, lo faccio sgocciolare

Cerco di trovare il filtro giusto da sostituire

E le do una lavata, un tocco di riverniciata

Una volta tanto cerco di essere una persona su cui si può contare

 

Negli anni che sono passati da quando abbiamo disperso le tue ceneri

Sammy è stato venduto agli L.A. e poi ai Kansas

Negli anni che sono passati da quando è successo tutto quanto

Sono stato in giro a cercare dove fosse andata a finire la luce

Credo di avere trovato dov’è la luce

 

E allora gli preparo il pranzo da portarsi domani, poi vado a letto

Non voglio vedere che buio c’è di notte

E spalo la neve, riparo il cancello

Una volta tanto sono una persona su cui si può contare


Segui Aaron West and The Roaring Twenties su Spotify.

Scopri tutte le nostre traduzioni a questa pagina! Le traduzioni degli altri album di Aaron West and The Roaring Twenties sono disponibili qui.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.